Appendice

Autore:Gaetano Dammacco
Pagine:101-110
RIEPILOGO

SUPPLICE LIBELLO. SESSIONE PER LA CONTESTAZIONE DELLA LITE E DECRETO PER LA CONCORDANZA DEL DUBBIO. DECRETO DI AMMISSIONE DEL LIBELLO E DI CONVOCAZIONE DELLE PARTI. ANIMADVERSIONES DEFENSORIS VINCULI SPECIES FACTI. RESCRICTUS IURIS ET FACTI PRO parte Convenuta. SENTENZA DEFINITIVA DI PRIMO GRADO.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

Page 101

TRIBUNALE ECCLESIASTICO REGIONALE PUGLIESE

SUPPLICE LIBELLO

Il sottoscritto______, nato a _il_ed ivi residente alla via_CAP_ con il presente libello chiede la dichiarazione di nullità del matrimonio concordatario da lui contratto il_____nella parrocchia di_in_ con_, nato/a il_ed ivi residente alla via_CAP_ per il seguente motivo:

1) incapacità della donna ad assumere gli obblighi coniugali (can. 1095 n. 3).

Ho conosciuto Caia nella comitiva di amici che entrambi frequentavamo. Eravamo molto giovani e la nostra frequentazione durò per anni prima che diventasse una relazione seria e che cominciassimo a pensare al matrimonio. Fin da quel periodo, però, mi resi conto di alcune anomalie nel comportamento di Caia e pili volte interrompemmo il nostro rapporto. C aveva molto sofferto per la prematura scomparsa del padre, deceduto all'età di appena 44 anni dopo aver sofferto di gravi disturbi, e questa sofferenza si ripercuoteva sul nostro rapporto di fidanzati. Devo inoltre aggiungere che, al contrario dei suoi familiari, i miei erano piuttosto contrari alla nostra relazione.

In questo modo procedeva il nostro rapporto, fino a quando iniziò ad insistere affinché ci sposassimo al piii presto. Infatti sua sorella minore, rimasta in stato interessante, stava per sposarsi e non riteneva giusto essere preceduta nel contrarre le nozze. Tutto avveniva mentre io mi trovavo in uno stato di totale incertezza e perplessità. Non sapevo, tuttavia, che già allora abusasse nell'assunzione di alcool e che a questo erano dovuti quelli che a me sembravano strani comportamenti. Era accaduto, qualche volta, che, recatomi a casa sua per uscire con lei, mi venisse risposto che era stanca e non se la sentiva di uscire, lo allora chiedevo di salire un attimo per poterla salutare, ma mi veniva risposto che stava poco bene e che non desiderava vedere nessuno. Ciò è accaduto pili di una volta, ma mai avrei sospettato il reale motivo per cui mi veniva nascosta. Page 102

In questo modo si arrivò alle nozze che furono celebrate iL nella parrocchia di _in Subito dopo il matrimonio l'etilismo di mia moglie mi apparve evidente, ma per anni ho taciuto tutto agli estranei, sperando che Caia avrebbe trovato la forza di disintossicarsi. Nel settembre del nacque il nostro primogenito, mentre una seconda figlia nacque nel dicembre del 1990. Durante tutti gli anni di matrimonio ha continuato a bere, promettendomi sempre che avrebbe smesso. Con gli anni, al contrario, la situazione peggiorava fino a quando, nel febbraio del 1998, decisi di lasciarla definitivamente.

Ê in corso la separazione legale. In un primo momento i figli erano stati affidati alla madre, ma successivamente, per gravi motivi, il Giudice ha ritenuto opportuno affidarli a me.

Per i motivi esposti chiedo al Reverendissimo Tribunale la dichiarazione di nullità del matrimonio per:

1) incapacità della donna ad assumere gli obblighi coniugali (can. 1095 n. 3)

Luogo e data del libello

F.to

Avv.

Page 103

TRIBUNALE ECCLESIASTICO REGIONALE PUGLIESE

Piazza Arcivescovi Bisanzio e Rainaldo, 14 70122 BARI Tel. - Fax. 080/521.33.69

Prot. N. _

NULLITÀ DI MATRIMONIO

SESSIONE PER LA CONTESTAZIONE DELLA LITE E DECRETO PER LA CONCORDANZA DEL DUBBIO

Il giorno________, alle ore____dinanzi al...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA