Istanza di annullamento del concordato fallimentare (art. 138 R.D. 16 marzo 1942, n. 267)

Autore:Cinzia De Stefanis
Aggiornato al:Marzo 2008
 
ESTRATTO GRATUITO

Page 387

Al tribunale di . . .

Il sottoscritto . . . residente in . . . via . . . n . . . con domicilio eletto in . . . via . . . n . . . presso l'avv . . . che lo rappresenta giusta procura in calce al presente atto.

Premesso che egli Ë creditore chirografario del fallimento del signor . . . dichiarato con sentenza di codesto tribunale in data . . . essendo ammesso nello stato passivo dichiarato esecutivo con decreto del giudice delegato in data . . . ; che con sentenza di codesto tribunale in data . . . Ë stata dichiarata l'omologazione del concordato fallimentare proposto dal fallito con la domanda presentata il . . . ;

Propone Istanza di annullamento di detto concordato, a motivo della dolosa esagerazione del fallito. Che vi sia stata un'esagerazione dolosa del passivo puÚ desumersi dalle seguenti circostanze, venute a conoscenza dell'istante il . . .

. . .

. . .

L'annullamento puÚ essere pronunziato non essendo decorso il termine di due anni dalla scadenza dell'ultimo pagamento che in base al concordato doveva...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA