Richiesta chiusura del fallimento in caso di ripartizione finale dell'attivo (fac-simile 1) (art. 118, comma 1, n. 3, R.D. 16 marzo 1942, n. 267)

Autore:Cinzia De Stefanis
Aggiornato al:Marzo 2008

Page 345

Tribunale di . . . Ufficio fallimenti

Fallimento . . . (Fall. . . . / . . . ).

Ill.mo Sig. giudice delegato dott. . . .

Il sottoscritto dott. . . ., curatore del fallimento in epigrafe,

Premesso che si Ë proceduto in data . . . all'approvazione del conto della gestione del curatore; in data . . . all'invio degli assegni circolari non trasferibili a ripartizione finale dell'attivo in base al piano di riparto approvato e reso esecutivo con decreto del giudice delegato in data . . .;

Premesso inoltre che l'attivo fallimentare pari a complessivi euro . . . risulta essere stato totalmente distribuito con il pagamento: delle spese di procedura per euro . . .; del compenso al curatore oltre ad iva ed oneri accessori di legge per euro . . .; delle spese per atti conservativi compiuti dai creditori in data anteriore alla dichiarazione di fallimento ammesse allo stato passivo con privilegio ex art. 2755 c.c. e con collocazione ex art. 2777 c.c. primo comma, per complessivi euro . . .; dei crediti assistiti dal privilegio spettante ai lavoratori dipendenti ex art. 2751 bis n. 1, c.c., per euro . . . pari al . . .% dei crediti ammessi con tale grado;

Considerato - che non sono pendenti azioni giudiziarie e non risultano...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA