Istanza di chiusura in caso di prosecuzione che non consente di soddisfare, neppure in parte, I creditori concorsuali, né I crediti prededucibili e le spese di procedura (art. 118, comma 1, n. 4, R.D. 16 marzo 1942, n. 267)

Autore:Cinzia De Stefanis
Aggiornato al:Marzo 2008
 
ESTRATTO GRATUITO

Page 347

Tribunale civile di . . . Sezione Fallimentare

Al Sig. giudice delegato al fallimento . . . n. . . .

Il sottoscritto curatore . . .

Premesso - che Ë stato acquisito al fallimento unicamente l'attivo di euro . . .; - che l'attuale disponibilit‡ liquida, pari a euro . . .; sar‡ appena sufficiente a coprire le spese di chiusura e le postali finali; - che, quindi, non Ë stato possibile liquidare alcun compenso al sottoscritto; - che il conto di gestione Ë stato approvato in data . . .; - che non sono pendenti opposizioni o insinuazioni tardive; - che il libretto di deposito Ë stato estinto;

Chiede che la S.V. illustrissima voglia dichiarare la chiusura del fallimento in...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA