DELIBERAZIONE 17 Maggio 2007 - Trasferimento delle risorse derivanti dalla rimodulazione del contratto di programma Sviluppo Italia Turismo dal fondo incentivi del Ministero dello sviluppo economico al Fondo ex articolo 61 L.F. 2003 (Riprogrammazione in favore della struttura commissariale ex ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri...

 
ESTRATTO GRATUITO

IL COMITATO INTERMINISTERIALE

PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito nella legge 19 dicembre 1992, n. 488, recante modifiche alla legge 1° marzo 1986, n. 64, di disciplina dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno e norme per l'agevolazione delle attivita' produttive;

Visto il decreto legislativo 3 aprile 1993, n. 96, concernente la cessazione dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno e in particolare l'art. 19, comma 5, che ha istituito un fondo cui far affluire le disponibilita' di bilancio recate dalle predette leggi;

Visto il decreto-legge 8 febbraio 1995, n. 32, convertito nella legge 7 aprile 1995, n. 104, recante norme per l'avvio dell'intervento ordinario nel Mezzogiorno;

Visto l'art. 2, commi 203 e seguenti, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, recante disposizioni in materia di programmazione negoziata;

Visto l'art. 9, comma 1, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, che estende le agevolazioni previste dalla citata legge n. 488/1992 alle imprese operanti nel settore turistico-alberghiero;

Visti gli articoli 60 e 61 della legge 27 dicembre 2002, n. 289 (legge finanziaria 2003), con i quali vengono istituiti, presso il Ministero dell'economia e delle finanze e il Ministero delle attivita' produttive, fondi per le aree sottoutilizzate nei quali si concentra e si da' unita' programmatica e finanziaria all'insieme degli interventi speciali e aggiuntivi a finanziamento nazionale di cui sopra, sono altresi' identificati gli strumenti di intervento finanziabili con i fondi in questione, si prevede inoltre che le amministrazioni riferiscano a questo Comitato in ordine all'andamento degli strumenti, definendo le procedure con cui questo Comitato, presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri in maniera non delegabile, trasferisce risorse dall'uno all'altro fondo con i conseguenti effetti di bilancio e tenuto anche conto che l'art. 4, comma 129, della legge 24 dicembre 2003, n. 350 (legge finanziaria 2004), prevede tra l'altro l'utilizzabilita', previa delibera del CIPE, della dotazione del citato fondo di cui all'art. 61 anche per il finanziamento aggiuntivo degli strumenti di incentivazione le cui risorse confluiscono nel fondo previsto dall'art. 60;

Vista la propria delibera 20 dicembre 2004, n. 84 (Gazzetta Ufficiale n. 86/2005), con la quale si autorizza il...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA