DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 17 febbraio 2017 - Direttiva recante indirizzi per la protezione cibernetica e la sicurezza informatica nazionali. (17A02655)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Vista la legge 3 agosto 2007, n. 124, recante «Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e nuova disciplina del segreto», come modificata e integrata dalla legge 7 agosto 2012, n. 133, e, in particolare, l'art. 1, comma 3-bis, che dispone che il Presidente del Consiglio dei ministri, sentito il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica (CISR), adotti apposite direttive per rafforzare le attivita' di informazione per la protezione delle infrastrutture critiche materiali e immateriali, con particolare riguardo alla protezione cibernetica e alla sicurezza informatica nazionali;

Visti altresi', l'art. 5, della legge n. 124 del 2007, che disciplina le funzioni del CISR cui sono attribuiti compiti di consulenza, proposta e deliberazione sugli indirizzi e sulle finalita' generali della politica dell'informazione per la sicurezza, nonche' di elaborazione degli indirizzi generali e degli obiettivi fondamentali da perseguire nel quadro della politica dell'informazione per la sicurezza;

Visto il decreto-legge 30 ottobre 2015, n. 174, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 dicembre 2015, n. 198, ed in particolare l'art. 7-bis, comma 5, che attribuisce al CISR, convocato dal Presidente del Consiglio dei ministri in caso di situazioni di crisi che coinvolgano aspetti di sicurezza nazionale, compiti di consulenza, proposta e deliberazione, secondo modalita' stabilite con regolamento adottato ai sensi dell'art. 43, della legge n. 124 del 2007;

Visto l'art. 4, comma 3, lettera d-bis), della legge n. 124 del 2007, ai sensi del quale il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza coordina le attivita' di ricerca informativa finalizzate a rafforzare la protezione cibernetica e la sicurezza informatica nazionali;

Vista la direttiva (UE) 2016/1148 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 luglio 2016, recante misure per un livello comune elevato di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi nell'Unione (c.d. Direttiva NIS);

Vista la legge 1° aprile 1981, n. 121, recante «Nuovo ordinamento dell'Amministrazione della Pubblica sicurezza», ed in particolare l'art. 1;

Visti il decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155, recante misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale che, all'art. 7-bis, dispone che, ferme restando le competenze dei Servizi di informazione per la sicurezza, i competenti...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA