DECRETO 12 giugno 2019 - Incassi da paesi UE e non UE in favore delle amministrazioni statali e del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale. (19A04832)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Vista la legge 21 novembre 1967, n. 1185 «Norme sui passaporti»;

Vista la legge 6 febbraio 1985, n. 15 «Disciplina delle spese da effettuarsi all'estero dal Ministero degli affari esteri»;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 2001, n. 482 «Regolamento di semplificazione del procedimento per i pagamenti da e per l'estero delle amministrazioni statali»;

Visti, in particolare, gli articoli 5 e 6 del predetto decreto del Presidente della Repubblica n. 482 del 2001 concernenti rispettivamente gli «Incassi in euro nell'ambito dell'Unione monetaria europea» e gli «Incassi in altra valuta»;

Visto il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 12 novembre 2002 «Nuove procedure per i pagamenti e gli incassi in euro in Unione monetaria europea, in attuazione dell'art. 2 del decreto del Presidente della Repubblica n. 482 del 2001»;

Visto il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 6 agosto 2003 «Nuove procedure per i pagamenti e gli incassi da effettuarsi in euro nei Paesi non aderenti all'Unione monetaria europea, ed in valuta, in attuazione degli articoli 3 e 6, del decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 2001, n. 482»;

Visto il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 6 agosto 2003 «Determinazione delle procedure per i pagamenti da e per l'estero del Ministero degli affari esteri, in attuazione dell'art. 7, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 2001, n. 482»;

Visto il regolamento CE n. 2252/2004 del Consiglio del 13 dicembre 2004 relativo alle norme sulle caratteristiche di sicurezze e sugli elementi biometrici dei passaporti e dei documenti di viaggio rilasciati dagli Stati membri;

Vista la legge 31 marzo 2005, n. 43 «Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, recante disposizioni urgenti per l'universita' e la ricerca, per i beni e le attivita' culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la mobilita' dei pubblici dipendenti, nonche' per semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse di concessione. Sanatoria degli effetti dell'art. 4, comma 1, del decreto-legge 29 novembre 2004, n. 280»;

Visto il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 9 ottobre 2006, n. 293 «Regolamento recante norme per l'introduzione di nuove modalita' di versamento presso le tesorerie statali»;

Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 «Codice...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA