DECRETO 8 marzo 2005 - Modalita' di compilazione e termine di presentazione delle domande per l'ammissione al contributo per l'ammodernamento di pescherecci

RIEPILOGO

Modalita' di compilazione e termine di presentazione delle domande per l'ammissione al contributo per l'ammodernamento di pescherecci.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 8 marzo 2005 Modalita' di compilazione e termine di presentazione delle domande per l'ammissione

al contributo per l'ammodernamento di pescherecci.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Visto il regolamento (CE) n. 1260/1999 del Consiglio, del 21 giugno 1999, recante disposizioni generali sui fondi strutturali; Visto il regolamento (CE) n. 1263/1999 del Consiglio, del 21 giugno 1999, relativo allo SFOP - Strumento finanziario di orientamento della pesca; Visto il regolamento (CE) n. 2792/1999 del Consiglio, del 17 dicembre 1999, che definisce modalita' e condizioni delle azioni strutturali nel settore della pesca; Visto il regolamento (CE) n. 448/2004 della Commissione del 10 marzo 2004, recante disposizioni di applicazione del regolamento (CE) n. 1260/1999 del Consiglio del 21 giugno 1999 per quanto riguarda l'ammissibilita' delle spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi strutturali; Visto l'allegato IV del regolamento (CE) n. 366/2001 della Commissione, del 22 febbraio 2001, concernente la nomenclatura degli assi prioritari, misure, azioni e indicatori di realizzazione; Visto il regolamento (CE) n. 179/2002 del Consiglio, del 28 gennaio 2002, che modifica il regolamento (CE) n. 2792 del Consiglio, del 17 dicembre 1999; Visto il regolamento (CE) n. 2369/2002 del Consiglio del 20 dicembre 2002, recante modifica del regolamento n. 2792/1999 che definisce modalita' e condizioni delle azioni strutturali comunitarie nel settore della pesca; Visto il regolamento (CE) n. 2371/2002 del Consiglio del 20 dicembre 2002, relativo alla conservazione e allo sfruttamento sostenibile delle risorse della pesca nell'ambito della politica comune della pesca; Visto il regolamento (CE) n. 1438/2003 della Commissione del 12 agosto 2003, che stabilisce le modalita' d'applicazione della politica comunitaria per la flotta di cui al capitolo III del regolamento (CE) n. 2371/2002 del Consiglio; Vista la decisione n. C (2000) 3384 del 17 novembre 2000 della Commissione con la quale e' stato approvato il «Programma operativo nazionale» degli interventi concernenti il settore della pesca (PON Pesca) nelle regioni dell'obiettivo 1, modificata con decisione C(2004)5501 del 21 dicembre 2004; Vista la decisione n. C (2001) 45 del 23 gennaio 2001 della Commissione, modificata con decisione C(2004) 4529 del 18 novembre 2004, con la quale e' stato approvato il «Documento unico di programmazione» degli interventi concernenti il settore della pesca nelle regioni fuori obiettivo 1 (DOCUP); Visto il complemento di programmazione, contenente i piani finanziari rimodulati a seguito dell'assegnazione delle risorse premiali, per l'attuazione degli interventi del PON Pesca approvato da ultimo dal Comitato di sorveglianza del 10 novembre 2004; Visto il complemento di programmazione per l'attuazione degli interventi del DOCUP approvato da ultimo dal Comitato di sorveglianza con procedura scritta del 13 dicembre 2004; Considerato che il regolamento (CE) n. 2371/2002 dispone che per ciascun Stato membro sara' stabilito un livello di riferimento per la capacita' della propria flotta che consenta di raggiungere un equilibrio stabile e duraturo tra detta capacita' e le risorse; Visto il decreto ministeriale 17 maggio 2004 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 126 del 31 maggio 2004 con il quale sono stati ammessi a finanziamento alcuni progetti, inseriti nelle graduatorie di merito definite con decreto ministeriale 18 febbraio 2003 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'11 aprile 2003, ritenuti idonei ma non ammessi a contributo per mancanza di fondi; Considerato che sono stati utilizzati i fondi 2004 necessari per finanziare gli idonei non ammessi a contributo per mancanza di fondi ma utilmente collocati nella graduatoria sopracitata per un importo complessivo di contributo pubblico di euro 761.732,00 per la regione Sicilia e di euro 1.812.585,00 per le regioni del fuori obiettivo 1; Visto il decreto ministeriale 26 luglio 1995 recante la disciplina del rilascio della licenza da pesca; Visto il decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154, relativo alla modernizzazione del settore pesca e dell'acquacoltura; Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, recante «misure urgenti per lo snellimento dell'attivita' amministrativa e dei procedimenti di decisioni e di controllo» e successive modifiche; Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, riguardante «nuove norme in materia di procedimento amministrativo e diritto di accesso ai documenti amministrativi» e successive modifiche; Vista la legge 4 dicembre 1993, n. 491, e successive modifiche, ed in particolare l'art. 2, paragrafo 49, lettera a), circa l'ausilio delle capitanerie di porto; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2002, n. 445, sul «Testo unico in materia di documentazione amministrativa»; Vista la nota del direttore generale della pesca della Commissione europea n. 37180 del 26 maggio 2003 relativa alla interpretazione legale dell'art. 9, paragrafo 1, lettera c), del Regolamento (CE) n.

2792/99 del Consiglio modificato da ultimo dal Regolamento (CE) n.

2369/2002 del Consiglio, con il quale la DG Pesca in questione ha affermato che il disposto dell'art. 9 summenzionato in materia di ammodernamento di pescherecci, non consente la concessione di aiuti pubblici per la sostituzione di motori, anche se di potenza analoga o inferiore; Visto...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA