Sentenza nº 414 da Corte Costituzionale, 23 Dicembre 2004

Relatore:Annibale Marini
Data di Resoluzione:23 Dicembre 2004
Emittente:Corte Costituzionale

SENTENZA N. 414

ANNO 2004

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE COSTITUZIONALE

composta dai signori:

- Valerio†††††††††††††††††††††††† ONIDA†††††††††††††††† Presidente

- Carlo†††††††††††††††††††††††††† MEZZANOTTE††††† Giudice

- Guido†††††††††††††††††††††††††† NEPPI MODONA† "

- Piero Alberto††††††††††††††† CAPOTOSTI†††††††† "

- Annibale†††††††††††††††††††††† MARINI††††††††††††††† "

- Franco†††††††††††††††††††††††† BILE†††††††††††††††††††† "

- Giovanni Maria††††††††††††† FLICK††††††††††††††††† "

- Francesco ††††††††††††††††††† AMIRANTE††††††††† "

- Ugo††††††††††††††††††††††††††††††††††††† DE SIERVO†††††††††††††† "

- Romano††††††††††††††††††††††††††††††† VACCARELLA††††††††† "

- Paolo†††††††††††††††††††††††††† MADDALENA†††††† "

- Alfio††††††† ††††††††††††††††††† FINOCCHIARO†††† "

- Alfonso††††††††††††††††††††††† QUARANTA†††††††† "

- Franco†††††††††††††††††††††††† GALLO†††††††††††††††† "

ha pronunciato la seguente

SENTENZA

nel giudizio di legittimit‡ costituzionale dell'art. 72, commi 1, 2, 3 e 4, della legge 27 dicembre 2002, n. 289 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato ñ legge finanziaria 2003), promosso con ricorso della Regione Emilia-Romagna, notificato il 1∞ marzo 2003, depositato in cancelleria il 7 successivo ed iscritto al n. 25 del registro ricorsi 2003.

††† Visto l'atto di costituzione del Presidente del Consiglio dei ministri;

††† udito nell'udienza pubblica del 16 novembre 2004 il Giudice relatore Annibale Marini;

††† uditi gli avvocati Giandomenico Falcon e Franco Mastragostino per la Regione Emilia-Romagna e l'avvocato dello Stato Giancarlo MandÚ per il Presidente del Consiglio dei ministri.

Ritenuto in fatto

††† 1.ñ La Regione Emilia-Romagna con ricorso, ritualmente notificato e depositato, volto ad impugnare numerose disposizioni della legge 27 dicembre 2002, n. 289 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato ñ legge finanziaria 2003), ha censurato, fra l'altro, l'art. 72, commi 1, 2, 3 e 4, della legge, deducendone il contrasto con gli artt. 117, commi terzo e quarto, 118 e 119 della Costituzione.

†††† La disposizione impugnata prevede, al comma 1, che ´le somme iscritte nei capitoli del bilancio dello Stato aventi natura di trasferimenti alle imprese per contributi alla produzione e agli investimenti affluiscono ad appositi fondi rotativi in ciascuno stato di previsione della spesaª; al comma 2 dispone che i contributi di cui sopra ´sono attribuiti secondo criteri e modalit‡ stabiliti dal Ministro dell'economia e delle finanze, d'intesa con il Ministro competenteª, indicando, altresÏ, i principi in base ai quali i detti contributi sono attribuiti. Il successivo comma 3 precisa che, al fine di assicurare la continuit‡ delle concessioni, i ´decreti interministeriali di natura non regolamentareª, dovranno essere emanati nei sessanta giorni dalla entrata in vigore della legge e che, in caso di loro mancata adozione, provvede il Presidente del Consiglio dei ministri con proprio decreto; infine il comma 4† prevede che, ´ai fini del concorso delle autonomie territoriali al rispetto degli obblighi comunitari per la realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica, le disposizioni di cui al presente articolo costituiscono norme di principio e di coordinamento. Conseguentemente gli enti interessati provvedono ad adeguare i propri interventi alle disposizioni di cui al presente articoloª.

††† La...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA