DECRETO 19 giugno 2013 - Ripartizione dei finanziamenti, in favore delle regioni a statuto speciale, per l'erogazione di borse di studio nelle scuole statali e paritarie, per l'anno 2013. (13A05485)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE GENERALE per lo studente, l'integrazione, la partecipazione e la comunicazione Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 e successive integrazioni e modifiche;

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 109 e successive integrazioni e modifiche, concernente i criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti richiedenti prestazioni agevolate ed il D.P.C.M. 18 maggio 2001, con il quale sono stati approvati i modelli-tipo della dichiarazione sostitutiva e dell'attestazione, con relative istruzioni;

Vista la legge 10 marzo 2000, n. 62, recante norme per la parita' scolastica ed il diritto allo studio ed all'istruzione ed, in particolare, i commi 9, 10, 11 e 12 dell'art. 1;

Visto il D.P.C.M. 14 febbraio 2001, n. 106 attuativo delle disposizioni in precedenza indicate, concernente un piano straordinario di finanziamento alle Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano per l'assegnazione di borse di studio a sostegno della spesa delle famiglie per l'istruzione;

Visto in particolare l'art. 4, comma 3, del citato D.P.C.M. che prevede come, a decorrere dall'anno 2001, le somme indicate nella tabella A ad esso allegata, relative alla ripartizione per l'anno 2000 dell'importo iniziale di £. 250 miliardi, s'intendono modificate, con apposito provvedimento del Direttore Generale del competente Ufficio di questo Ministero, in relazione agli ultimi dati disponibili rilevati dall'ISTAT ed in proporzione alle disponibilita' annuali di bilancio;

Visto il D.P.R. 20 gennaio 2009, n. 17, recante disposizioni in materia di organizzazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca;

Vista la legge 24 dicembre 2012, n. 228 concernente le disposizioni per la formazione del Bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita' 2013);

Vista la legge 24 dicembre 2012, n, 229 concernente il bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013-2015;

Visto il Decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze in data 31 dicembre 2012...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA