La Convenzione europea dei diritti dell'uomo e i conflitti di legge nell'arbitrato commerciale internazionale

Autore:Carella, Gabriella
Pagine:29-43
RIEPILOGO

1. Fondamento dell’arbitrato internazionale e applicabilità della Convenzione europea - 2. Vincolatività della Convenzione in base alle teorie del fondamento statale o anazionale del potere arbitrale: esclusione - 3. Il fondamento contrattuale dell’arbitrato internazionale e l’importanza della Convenzione europea per l’arbitro - 4. L’applicazione della Convenzione europea nei giudizi statali... (visualizza il riepilogo completo)

 
ESTRATTO GRATUITO
29
CAPITOLO SECONDO
La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e i conflitti
di legge nell’arbitrato commerciale internazionale
SOMMARIO: 1. Fondamento dell’arbitrato internazionale e applicabilità
della Convenzione europea. – 2. Vincolatività della Convenzione in
base alle teorie del fondamento statale o anazionale del potere arbi-
trale: esclusione. – 3. Il fondamento contrattuale dell’arbitrato inter-
nazionale e l’importanza della Convenzione europea per l’arbitro. –
4. L’ap plicazione della Convenzione europea nei giudizi statali relativi
all’arbitrato.
1. Fondamento dell’arbitrato internazionale e applicabilità del-
la Convenzione europea
L’esame dell’applicabilità all’arbitrato commerciale interna-
zionale della Convenzione europea dei diritti dell’uomo1 va di-
viso in due parti volte a considerare il diverso rilievo del pro-
blema, da un lato, per l’arbitro, dall’altro, per il giudice chiama-
to a pronunciarsi o in sede di accertamento della propria compe-
tenza o in sede di controllo della decisione arbitrale ai fini del
ricorso per annullamento o del giudizio di exequatur.
Per quanto riguarda il rilievo della Convenzione quale fonte
per l’arbitro, esso dipende dalla soluzione che si dia alla que-
stione della natura e del fondamento dell’arbitrato commerciale
1 Sulla questione, anche per indicazioni di dottrina e giurisprudenza, si rin-
via a S. BESSON, Arbitration and Human Rights, in ASA Bulletin, 2006, 395 ss.
cui adde G. RECCHIA, Arbitrato e Convenzione europea dei diritti dell’uomo
(prospettive metodologiche), in Riv. arb., 1993, p. 381; C. CONSOLO, L’equo pro-
cesso arbitrale nel quadro dell’art. 6 par. 1 della Convenzione europea dei diritti
dell’uomo, in Riv. dir. civ., 1994, I, p. 453 ss.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA