Nomina stimatore di autoveicoli, mezzi d'opera e macchine operatrici da parte del curatore (art. 87, comma 2, R.D. 16 marzo 1942, n. 267)

Autore:Cinzia De Stefanis
Aggiornato al:Marzo 2008
 
ESTRATTO GRATUITO

Page 200

Fallimento: . . . n. . . . 1

Il giorno . . . avanti al curatore signor . . .. compare lo stimatore il quale, non ostandovi condizioni di incompatibilit‡, dichiara di accettare l'incarico. Dichiara altresÏ che proceder‡ alla stima senza altro scopo rispetto a quello di far conoscere al curatore la verit‡. Il curatore conferisce allo stimatore il seguente incarico: "Presa visione degli atti e dei documenti della procedura,

a) Verifichi per ogni bene la piena propriet‡ del soggetto fallito, la regolarit‡ delle periodiche revisioni e dell'iscrizione nei prescritti elenchi (motorizzazione civile, pubblico registro automobilistico, ecc.) oltre che la validit‡ di eventuali autorizzazioni rilasciate (licenze di autotrasporto conto proprio e conto terzi, permessi di circolazione in condizioni eccezionali, ecc.);

b) Descriva dettagliatamente le caratteristiche del bene indicando chiaramente: - produttore, marca, modello, numero di matricola o di telaio; - numero di targa;

- dimensioni, peso, portata; - caratteristiche tecnico-funzionali, dotazioni ed attrezzature; - anno di costruzione; - anno di acquisto (reperendolo eventualmente dalle scritture contabili); - anno di immatricolazione.

c) Indichi lo stato d'uso e manutenzione, rapportato alla vita utile ed alla vita residua del bene, anche attraverso l'effettuazione, ove ritenuto necessario, di specifiche prove di funzionamento sui diversi impianti ed accurata ispezione di tutte le parti meccaniche, elettriche ed elettroniche.

d) Predisponga relazione di stima, indicando gli elementi ed i criteri adottati, valutando se i predetti beni possono essere messi in vendita in lotti, precisando in caso...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA