COMUNICATO - Proposta di riconoscimento della indicazione geografica protetta 'Pesca di Leonforte'

 
ESTRATTO GRATUITO

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali esaminata l'istanza intesa ad ottenere la protezione della indicazione geografica protetta "Pesca di Leonforte", ai sensi del regolamento (CE) n. 510/06 del Consiglio del 20 marzo 2006, presentata dal Consorzio di tutela della Pesca di Leonforte con sede in Leonforte (Enna) - P.zza Branciforti n. 2, acquisito inoltre il parere della regione Sicilia, esprime parere favorevole e formula la proposta di disciplinare di produzione nel testo di seguito riportato.

Le eventuali osservazioni, adeguatamente motivate, relative alla presente proposta dovranno essere presentate, nel rispetto della disciplina fissata dal decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642 "disciplina dell'imposta di bollo" e successive modifiche, al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali - Dipartimento delle politiche di sviluppo - Direzione generale per la qualita' dei prodotti agroalimentari - QPA III, via XX Settembre n. 20 - 00187 Roma, entro trenta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana della presente proposta, dai soggetti interessati e costituiranno oggetto di opportuna valutazione da parte del predetto Ministero, prima della trasmissione della suddetta proposta di riconoscimento alla Commissione europea.

Decorso tale termine, in assenza delle suddette osservazioni o dopo la loro valutazione ove pervenute, la predetta proposta sara' notificata, per la registrazione ai sensi dell'art. 5 del regolamento (CEE) n. 510/06, ai competenti organi comunitari.

Allegato

PROPOSTA DI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE IGP "PESCA DI LEONFORTE"

Art. 1.

Denominazione

L'indicazione geografica protetta "Pesca di Leonforte", e' riservata esclusivamente alle pesche che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti dal presente disciplinare di produzione.

Art. 2.

Descrizione

La "Pesca di Leonforte" ad indicazione geografica protetta e' il prodotto della coltivazione degli ecotipi locali di pesca: Bianco e Giallone di Leonforte.

All'atto dell'immissione al consumo la "Pesca di Leonforte" ad indicazione geografica protetta deve possedere le seguenti caratteristiche:

integre;

di aspetto fresco;

sane e prive di attacchi da marciumi o che presentino alterazioni tali da renderle inadatte al consumo;

pulite, cioe' prive di sostanze estranee e visibili;

indenni da parassiti a qualunque stadio di sviluppo;

prive di odori e/o sapori estranei;

consistenza della polpa: puntale del penetrometro di 8 mm;

contenuto in solidi solubili compreso tra 11 e 13 gradi Brix;

peso dei frutti compreso tra 100 e 350 grammi;

forma dei frutti: globosa a valve asimmetriche;

buccia di colore giallo con striature rosse non sempre evidenti;

polpa di colore bianco o giallo aderente al nocciolo.

Possono ottenere il riconoscimento IGP "Pesca di Leonforte" solo le pesche di categoria Extra e I.

Art. 3.

Zona di produzione

La zona di produzione della IGP "Pesca di Leonforte" interessa i comuni di Leonforte, Enna, Calascibetta, Assoro ed Agira, in provincia di Enna.

Art. 4.

Prova dell'origine

Ogni fase del processo produttivo viene monitorata documentando per...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA