Open Access: principali ostacoli per un'ampia diffusione in Italia

Autore:Paola Galimberti
Carica:L'Autrice è direttrice della Biblioteca di Scienze dell'antichità e filologia moderna dell'Università degli Studi di Milano, membro del gruppo OA all'interno della Commissione biblioteche della CRUI
Pagine:161-170
RIEPILOGO

1. Cos’è l’Open Access e perché nasce - 1.1. L’avvento del digitale e le aspettative disattese - 2. L’Open Access in Italia: tra intenzioni e realtà - 3. Una gestione (più) equilibrata dei diritti è possibile - 4. Non è solo una questione di diritti d’autore


    • Questo documento è disponibile nella versione originale solo per i clienti di vLex

      Visualizza questo documento e prova vLex per 7 giorni
    • PROVA vLEX