Introduzione

Autore:Antonio Uricchio
Occupazione dell'autore:Preside della Facoltà
Pagine:13-14
 
ESTRATTO GRATUITO
Sensazioni contrastanti si addensano nel presentare il nuovo volume
degli annali della II facoltà di giurisprudenza (il quinto) e nel procedere ad
un bilancio dell’anno trascorso; da un lato, la soddisfazione per la qualità
e l’originalità dei contributi scientici raccolti e l’orgoglio di appartenere
e guidare una comunità accademica particolarmente impegnata nella
didattica e nella ricerca e attenta al territorio e al rapporto con la componente
studentesca, dall’altro, la profonda amarezza per la scomparsa del preside
della I Facoltà di giurisprudenza Gianni Garofalo che ha lasciato un vuoto
incolmabile non solo tra gli allievi e colleghi ma tra tutti coloro che hanno
avuto modo di conoscerlo e di apprezzare le Sue straordinarie qualità morali
e intellettuali.
Pubblicato anche quest’anno con risorse proprie (ancorché esigue), il
presente volume costituisce la migliore rappresentazione della grande varietà
di interessi scientici di una Facoltà capace di misurarsi su temi storici e di
attualità, apprezzandone, talora, anche le applicazioni utili per il territorio su
cui opera. Testimonianza della vivacità scientica e di coagulo dell’attività di
ricerca, gli annali sono accompagnati da una collana di saggi (ben 10 volumi
pubblicati), curati da docenti, ricercatori e giovani studiosi della Facoltà.
Un ulteriore tassello di grande importanza è l’offerta continua, al di là
dell’attività didattica prevista negli ordinamenti, di occasioni di “rilessione
e di sistemazione teorica”: una serie molto consistente di iniziative, convegni
seminari, cicli di conferenze, che gli studenti hanno la possibilità di seguire
e spesso di inserire nel loro percorso didattico, fra i propri crediti liberi,
tutti concepiti con l’intento di assicurare opportunità anche attraverso il
contatto con realtà didattiche, di ricerca o professionali di elevato prolo.
Tra i numerosissimi eventi si segnala il ciclo di incontri con gli Accademici
dei Lincei e gli incontri con docenti e studiosi di università straniere tra le
quali Sorbonne di Parigi, Tokyo, La Matanza di Buenos Aires e Conception
dell’Uruguay, Venezuela, Lodz, Stettino e Byalistock (Polonia), Valladolid
Zaragoza e Barcellona (Spagna), Berlino, ecc.
INTRODUZIONE

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA