Due foto di Moro e il Miserere. Frammenti estetici sul diritto e sul terrore

Autore:Antonio Incampo
Pagine:211-215
RIEPILOGO

1. Giudizi estetici, arte, diritto. - 2. Imago e terrore. - 3. Meditazioni rouaultiane.

 
ESTRATTO GRATUITO
A. Incampo
Due foto di Moro e il Miserere
ANTONIO INCAMPO
DUE FOTO DI MORO E IL MISERERE
Frammenti estetici sul diritto e sul terrore*
S: 1. Giudizi estetici, arte, diritto. - 2. Imago e terrore. – 3. Meditazioni
rouaultiane.
1. Dico: “Oh, che bel quadro surrealista!”. Il ragionamento non è: “Tutta
la pittura surrealista è bella”; “Questo quadro di Paul Klee appartiene alla
pittura surrealista”, “Questo quadro di Paul Klee è bello”. No. Il movimen-
to ha qui la brevità di un punto: “Che bello questo quadro di Klee!”. C’è
l’immediatezza di un’intuizione. Ho anche la consapevolezza che questa mia
sensazione non prescinda dalla reazione degli altri1. So che è in gioco un
senso forse universale.
Come ha messo bene in rilievo Hannah Arendt nelle sue Lezioni su Kant
alla New School for Social Research di New York nell’autunno del 1970: “Il
mi-piace-o-mi-dispiace, che in quanto sentimento sembra così radicalmente
privato e non comunicativo, è in realtà radicato nel senso comunitario e di
conseguenza aperto alla comunicazione, non appena questa sia stata trasfor-
mata dalla riessione, che tiene conto di tutti gli altri e dei loro sentimenti.
[...] Analogamente, non si può costringere nessuno a concordare con i propri
giudizi – “questo è bello” o “questo è ingiusto” [...]; si può soltanto “sol-
lecitare” o “corteggiare” il consenso di tutti gli altri. E in quest’attività di
persuasione, in effetti, si fa appello al “senso comunitario””2. L’idea di “sen-
* Queste pagine riprendono liberamente un mio articolo pubblicato nella edizione inglese e
polacca, rispettivamente con il titolo Miserere. Aesthetics of Terror / Miserere. Estetyka terroru,
sulla rivista Avant. The Journal of the Philosophical-Interdisciplinary Vanguard / Avant. Pismo
Awangardy Filozoczno-Naukowej, 2011, II/2, pp. 111-118, pp. 251-258.
1 È l’idea del giudizio estetico formulata da I. K nella Critica della capacità di giudizio (cfr.
Kritik der Urteilskraft, in: Kant’s gesammelte Schriften, Berlin, Königlich Preußischen Akademie
der Wissenschaften, 1913, Band V, 237-240, 293-296).
2 H. A, Teoria del giudizio politico. Lezioni sulla losoa politica di Kant, trad. it. di P.P.
P, Il Melangolo, Genova, 2005, 111.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA