La enhanced cooperation per le politiche pubbliche di gestione delle risorse critiche di Internet

Autore:Laura Abba - Stefano Trumpy
Carica:Esperti di governance di Internet
Pagine:15-27
RIEPILOGO

1. Premessa - 2. Le quattro aree fondamentali di politica pubblica correlate alla Internet governance - 3. La enhanced cooperation per le risorse critiche - 4. Prime prove di cooperazione: dal WSIS di Tunisi a oggi - 5. L’evoluzione di ICANN - 6. L’evoluzione dell’Internet Governance Forum - 7. L’impegno dell’ONU e le posizioni delle principali organizzazioni internazionali coinvolte nella... (visualizza il riepilogo completo)

 
ESTRATTO GRATUITO
La eennhhaanncceedd
ccooooppeerraattiioonnper le politiche pubbliche
di gestione delle risorse critiche di Internet
ABBA LAURA,STEFANO TRUMPY*
SOMMARIO:1. Premessa – 2. Le quattro aree fondamentali di politica pubblica correlate alla
Internet governance – 3. La enhanced cooperation per le risorse critiche – 4. Prime prove di
cooperazione: dal WSIS di Tunisi a oggi – 5. L’evoluzione di ICANN – 6. L’evoluzione
dell’Internet Governance Forum – 7. L’impegno dell’ONU e le posizioni delle principali orga-
nizzazioni internazionali coinvolte ne lla gestione delle risorse critiche di Internet – 8. Conclusioni
1. PREMESSA
Scopo di questo articolo è fornire un quadro di riferimento che possa
contribuire a comprendere le questioni che muovono intorno al proces-
so della enhanced cooperation sulla gestione delle risorse critiche di Internet
e ai ruoli e alle responsabilità dei Governi del mondo nella definizione,
coordinamento e implementazione di politiche pubbliche per la Rete.
La enhanced cooperation, concepita come un processo che riguarda il poten-
ziamento delle sinergie fra le istituzioni globali che si occupano di Internet
governance in senso stretto1, prefigura azioni e impegno di tutti gli stakeholders2
della Rete verso una maggiore collaborazione all’interno del sistema, sia per
*Gli Autori sono esperti di governance di Internet; Laura Abba è dirigente tecnologo pres-
so l’Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IIT-CNR);
Stefano Trumpy è rappresentante del Governo italiano nelle organizzazioni internazionali
che si occupano di Internet governance.
1La Internet governance è lo sviluppo e l’applicazione da parte dei governi, del settore pri-
vato e della società civile, nei loro rispettivi ruoli, di principi, norme, regole, procedure deci-
sionali e programmi condivisi che determinano l’evoluzione e l’uso di Internet (Art. 34 Tunis
Agenda for the Information Society; 18-11-2005 WSIS-05/TUNIS/DOC/6 http://www.itu.int/
wsis/docs2/tunis/off/6rev1.html). In senso stretto di governance, l’evoluzione e l’uso di
Internet dipende dai protocolli TCP/IP e dalla gestione del sistema di indirizzamento. Gli
attori principali sono la Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN), la Internet
Society (ISOC), l’Internet Engineering Task Force (IETF) e l’International Telecommunication Union
(ITU). Vedi L. ABBA,C.COSMATOS,Global Internet Governance: un nuovo campo di ricerca interdi-
sciplinare riguardo all’Internet del futuro, in “Informatica e diritto”, n. 1-2, 2008, pp. 497-506.
2Gli stakeholder della Rete – in italiano si traduce “portatori di interesse della Rete” – pos-
sono essere suddivisi in tre categorie: società civile globale – che include utenti e il mondo
tecnico-scientifico degli sviluppatori della rete –, settore privato e governi.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA