DECRETO 11 febbraio 2020 - Gestione commissariale della «Bella societa' cooperativa», in Santa Maria del Cedro e nomina del commissario governativo. (20A01016)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE GENERALE per la vigilanza sugli enti cooperativi, sulle societa' e sul sistema camerale Visto l'art. 2545-sexiesdecies del codice civile;

Vista la legge n. 241/1990 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo n. 165/2001, con particolare riferimento all'art. 4, secondo comma;

Visto l'art. 12 del decreto legislativo 2 agosto 2002, n. 220;

Visto l'art. 1, comma 936, della legge n. 205/2017;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 93 del 19 giugno 2019, con il quale e' stato emanato il «Regolamento di organizzazione del Ministero dello sviluppo economico»;

Viste le risultanze del verbale di revisione ordinaria disposta nei confronti della societa' cooperativa «Bella societa' cooperativa», con sede in Santa Maria del Cedro (CS), c.f. n. 03499130783, e del successivo accertamento ispettivo concluso in data 25 settembre 2018 con la proposta di adozione del provvedimento di gestione commissariale cui all'art. 2545-sexiesdecies del codice civile;

Tenuto conto che la cooperativa, ancorche' diffidata, non ha provveduto a sanare le seguenti irregolarita': 1) mancata nomina di un organo amministrativo collegiale in conformita' alle disposizioni normative in materia, nonche' mancata assunzione di determinazioni in merito alla durata delle cariche ed alla eventuale compenso ai componenti del consiglio di amministrazione o alla gratuita' delle cariche in argomento;

2) mancata istituzione del libro giornale, del libro dell'organo amministrativo e del libro degli inventari;

3) omessa presentazione della documentazione relativa al ripianamento delle perdite registrate nell'esercizio 2017, nonostante la delibera dell'assemblea in tal senso;

Vista la nota ministeriale prot. n. 104798, regolarmente consegnata alla casella di posta certificata del sodalizio, con la quale in data 8 maggio 2019, ai sensi dell'art. 7 della legge n. 241/1990, e' stata trasmessa all'ente medesimo la comunicazione di avvio del procedimento per l'adozione del provvedimento di gestione commissariale ex art. 2545-sexiesdecies del codice civile, in ordine alla quale non sono pervenute osservazioni e controdeduzioni;

Ritenuto pertanto assolto l'obbligo di cui all'art. 7 della legge n. 241/1990;

Ritenuti sussistenti i presupposti per l'adozione del provvedimento proposto all'esito degli accertamenti ispettivi;

Considerata la specifica peculiarita' della procedura di gestione...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA