CONCORSO (scad. 23 agosto 2012) - Bando di concorso per l'assunzione di cinque coadiutori tecnici per l'attivita' di progettazione, ristrutturazione e manutenzione del patrimonio immobiliare.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

Art. 1

Requisiti di partecipazione e di assunzione La Banca d'Italia indice i seguenti concorsi pubblici per l'assunzione di:

  1. 2 Coadiutori tecnici con orientamento nel campo edile, riservato a laureati (cfr. successivo punto 1) con:

    I - Abilitazione alla professione di ingegnere civile e ambientale o di architetto ('sezione A' e 'settore a' dei rispettivi Albi professionali).

    II - Esperienza lavorativa, documentabile e successiva all'abilitazione di cui al punto A.I, della durata di almeno 2 anni, maturata in attivita' di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione o direzione lavori per l'esecuzione di opere civili di costruzione, riqualificazione e manutenzione di edifici.

    III - Attestato di frequenza del corso in materia di sicurezza di cui all'art. 98 del D. lgs. 9 aprile 2008, n. 81.

  2. 1 Coadiutore tecnico con orientamento nel campo della progettazione architettonica, riservato a laureati (cfr. successivo punto 1) con:

    I - Abilitazione alla professione di ingegnere civile e ambientale o di architetto ('sezione A' e 'settore a' dei rispettivi Albi professionali).

    II - Esperienza lavorativa, documentabile e successiva all'abilitazione di cui al punto B.I, della durata di almeno 2 anni, maturata in attivita' di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione architettonica di interventi di ristrutturazione, riqualificazione e manutenzione straordinaria di edifici.

    III - Attestato di frequenza del corso in materia di sicurezza di cui all'art. 98 del D. lgs. 9 aprile 2008, n. 81.

  3. 1 Coadiutore tecnico con orientamento nel campo della progettazione impiantistica, riservato a laureati (cfr. successivo punto 1) con:

    I - Abilitazione alla professione di ingegnere ('sezione A' dell'Albo professionale).

    II - Esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea specialistica/magistrale o di 'vecchio ordinamento', della durata di almeno 2 anni, maturata in attivita' di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione, direzione dei lavori ovvero manutenzione di impianti elettrici o termotecnici in edifici civili o industriali.

    III - Attestato di frequenza del corso in materia di sicurezza di cui all'art. 98 del D. lgs. 9 aprile 2008, n. 81.

  4. 1 Coadiutore tecnico con orientamento nel campo della progettazione impiantistica di sicurezza, riservato a laureati (cfr.

    successivo punto 1) con:

    I - Abilitazione alla professione di ingegnere ('sezione A' dell'Albo professionale).

    II - Esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea specialistica/magistrale o di 'vecchio ordinamento', della durata di almeno 2 anni, maturata in attivita' di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione o realizzazione o manutenzione di sistemi di sicurezza o di supervisione di impianti in edifici civili o industriali.

    Al concorso possono partecipare coloro che siano in possesso dei seguenti ulteriori requisiti:

    1. Laurea specialistica/magistrale, conseguita con una votazione non inferiore a 105/110 ovvero 96/100, in una delle classi di laurea richieste per la rispettiva abilitazione (DPR 328 del 2001 - capo III e capo IX e normativa previgente); altro diploma di laurea di 'vecchio ordinamento', conseguito con una votazione non inferiore a 105/110 ovvero 96/100, equiparato ad uno dei suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009.

      Sara' altresi' consentita la partecipazione ai possessori di titoli di studio conseguiti all'estero o di titoli esteri conseguiti in Italia con votazione corrispondente ad almeno 105/110 ovvero 96/100, riconosciuti equipollenti, secondo la vigente normativa, a uno dei titoli sopra richiamati ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi.

    2. Eta' non superiore ai 40 anni, secondo quanto previsto dal Regolamento del Personale della Banca d'Italia in base alla facolta' di deroga di cui all'art. 3, comma 6, della legge 127/1997 in tema di limiti di eta' per la partecipazione ai pubblici concorsi. Il limite massimo di 40 anni:

      2.1 e' elevato di 1 anno per i coniugati e di 1 anno per ogni figlio fino a un massimo di 2 anni;

      2.2 e' elevato di 5 anni nei confronti di vedovi o vedove di dipendenti della Banca d'Italia deceduti in attivita' di servizio;

      2.3 non e' operante per i dipendenti della Banca d'Italia inquadrati in un grado diverso da quello di Coadiutore tecnico che, forniti degli altri requisiti, chiedono di partecipare al concorso.

    3. Cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell'Unione Europea, secondo le condizioni e i limiti stabiliti dalla legge.

    4. Idoneita' fisica alle mansioni, da accertarsi tramite enti pubblici o pubbliche istituzioni sanitarie. Date le mansioni proprie del Coadiutore tecnico, che comportano l'effettuazione di sopralluoghi nei cantieri, la realizzazione di progetti, interventi su impianti nonche' la gestione di procedure operative aventi come riferimento un apparato informativo, e' richiesta l'integrita' e la piena funzionalita' degli arti superiori e inferiori nonche' dell'apparato oculo-visivo...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA