Sentenza nº 1440 da Veneto, Venezia, 08 Maggio 2007

Data di Resoluzione:08 Maggio 2007
Emittente:Veneto - Venezia
 
ESTRATTO GRATUITO

Ric. n.661/2007 Sent.n.1440/07

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Avviso di Deposito

del

a norma dell'art. 55

della L. 27 aprile

1982 n. 186

Il Direttore di Sezione

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto, terza sezione, con l'intervento dei signori magistrati:

Angelo De Zotti Presidente

Marco Buricelli Consigliere

Angelo Gabbricci Consigliere, relatore

ha pronunciato, nella forma semplificata di cui agli artt. 21 e 26 della legge 6 dicembre 1971, n. 1034, la seguente

SENTENZA

sul ricorso n. 661/2007, proposto da Thachuk Volodomyr, rappresentato e difeso dall'avv. G. Cazzin, con elezione di domicilio presso lo studio della stessa in Venezia Mestre, via Torino n, 125;

CONTRO

l'Amministrazione dell'interno, in persona del ministro pro tempore, non costituita in giudizio;

per l'annullamento del provvedimento 15 gennaio 2007, notificato in data 6 febbraio 2007, con cui il questore di Treviso ha rigettato l'istanza, presentata dal ricorrente per il rilascio della carta di soggiorno.

Visto il ricorso, notificato il 7 aprile 2007 e depositato presso la Segreteria il 17 aprile 2007, con i relativi allegati;

visti gli atti tutti di causa;

udito all'udienza camerale del 26 aprile 2007 (relatore il consigliere avv. Angelo Gabbricci), l'avv. Cazzin per la parte ricorrente;

considerato

che, nel corso dell'udienza camerale fissata nel giudizio in epigrafe, il Presidente del Collegio ha comunicato alla parte ricorrente come, all'esito, avrebbe potuto essere emessa decisione in forma semplificata, ex artt. 21, XI comma, e 26, IV e V comma, della l. 6 dicembre 1971, n. 1034, e questa non ha espresso rilievi o riserve;

che sussistono effettivamente i presupposti per pronunciare tale sentenza nei termini seguenti.

Ritenuto in fatto e considerato in diritto:

che il ricorrente Thachuk, cittadino ucraino, Ë in possesso di permesso di soggiorno per lavoro subordinato dal 16 novembre 2000;

che, a seguito d'infortunio, l'INAIL gli ha riconosciuto un'inabilit‡ lavorativa pari al 41%, stabilendo inoltre, in suo favore, una rendita annua di § 9.947,62; la moglie del ricorrente, Tetyana, disporrebbe inoltre di un reddito annuo proprio per lavoro domestico pari a circa § 2.000 annuali;

che, pertanto, il Thachuk disporrebbe di un reddito superiore a quello richiesto per il rilascio della carta di soggiorno (il doppio dell'assegno sociale), per la quale ha presentato domanda al questore di Treviso: che tuttavia ha respinto...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA