Sentenza Nº 53434 della Corte Suprema di Cassazione, 28-11-2018

Data di Resoluzione:28 Novembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
VOLPICELI UMBERTO nato a FOGGIA il 11/07/1972
avverso la sentenza del 07/11/2016 del TRIBUNALE di PESCARA
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere PAOLA BORRELLI;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale
GIOVANNI DI LEO, che ha concluso chiedendo l'annullamento senza rinvio
limitatamente alle statuizioni civili;
udito l'Avv. VENCO in sostituzione dell'Avv. POLLEGGIONI per l'imputato, che
ha concluso per l'accoglimento del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1. Con sentenza del 7 novembre 2016, il Tribunale di Pescara, quale Giudice
di appello avverso una sentenza del Giudice di pace della stessa città, ha
rigettato l'appello dell'imputato Umberto Volpicelli, condannato per i reati di
lesioni personali e minacce ai danni della costituita parte civile Rolando Conti, a
favore della quale vi era stata statuizione risarcitoria. Il Tribunale, nel respingere
Penale Sent. Sez. 5 Num. 53434 Anno 2018
Presidente: BRUNO PAOLO ANTONIO
Relatore: BORRELLI PAOLA
Data Udienza: 28/09/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA