Sentenza Nº 45417 della Corte Suprema di Cassazione, 07-11-2019

Data di Resoluzione:07 Novembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
FALASCA FABIO nato a Schiavi d'Abruzzo il 10 maggio 1968
avverso l'ordinanza del 06/05/2019 del TRIBUNALE
.
di ROMA
udita la relazione svolta dal Consigliere MARIA DANIELA BORSELLINO;
sentite le conclusioni del Procuratore Generale STEFANO TOCCI che ha chiesto
dichiararsi l'inammissibilità del ricorso
RITENUTO IN FATTO
1.Con il provvedimento impugnato il Tribunale di Roma sezione del riesame
decidendo sul riesame proposto da Fabio Falasca, ha annullato l'ordinanza resa
il 29 marzo 2019 con cui il GIP del Tribunale di Roma in relazione al delitto di
violazione della pubblica custodia di cose, contestato al capo C della imputazione
provvisoria, e ha confermato la misura cautelare degli arresti domiciliari in
relazione ai delitti di autoriciclaggio di un'autovettura Peugeot Boxer (capo B)
associazione a delinquere ( capo H ) e di ricettazione di un'autovettura Mercedes
(capo F).
Si contesta all'indagato di avere preso parte ad una organizzazione dedita alla
commissione di una serie indeterminata di delitti di falso e di reati contro il
patrimonio finalizzati al riciclaggio di autovetture rubate. Inoltre il predetto
risponde di autoriciclaggio per avere destinato un'autovettura , ripulita tramite
l'articolata operazione collaudata dall'organizzazione, alle attività di autonoleggio
Penale Sent. Sez. 2 Num. 45417 Anno 2019
Presidente: DE CRESCIENZO UGO
Relatore: BORSELLINO MARIA DANIELA
Data Udienza: 25/09/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA