Sentenza Nº 31873 della Corte Suprema di Cassazione, 18-07-2019

Data di Resoluzione:18 Luglio 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da:
CACCIOLA FRANCESCO nato a ROSARNO il 08/10/1968
CACCIOLA GIOVANNI BATTISTA nato a ROSARNO il 31/08/1964
CINQUEGRANI CONCETTA nato il 20/07/1978
CURMACE CINZIA nato a POLISTENA il 25/04/1983
CURMACE GIROLAMA nato a ROSARNO il 09/03/1973
CURMACE MERCURIO nato a ROSARNO il 07/03/1969
DE MARIA CARMELO nato a TAURIANOVA il 17/04/1974
GALLO RAFFAELE nato a TAURIANOVA il 16/04/1974
avverso la sentenza del 18/12/2017 della CORTE APPELLO di REGGIO CALABRIA
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere ANTONIO LEONARDO TANGA;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore ALFREDO POMPEO
VIOLA
che ha concluso chiedendo l'inammissibilita' per tutti i ricorsi.
udito il difensore
E presente l'avvocato SANTAMBROGIO MARIO del foro di PALMI in difesa di:
Penale Sent. Sez. 4 Num. 31873 Anno 2019
Presidente: PICCIALLI PATRIZIA
Relatore: TANGA ANTONIO LEONARDO
Data Udienza: 27/06/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
CACCIOLA FRANCESCO
?
CACCIOLA GIOVANNI BATTISTA
il quale insiste per l'accoglimento dei ricorsi.
E presente l'avvocato IARIA GIACOMO del foro di REGGIO CALABRIA in difesa di:
CINQUEGRANI CONCETTA
CURMACE GIROLAMA
CURMACE MERCURIO
DE MARIA CARMELO
GALLO RAFFAELE
il quale conclude per l'accoglimento dei ricorsi.
E' presente l'avvocato VIANELLO ACCORRETTI VALERIO del foro di ROMA in difesa di:
CACCIOLA GIOVANNI BATTISTA
il quale insiste per l'accoglimento del ricorso.
E' presente l'avvocato CALABRESE FRANCESCO del foro di REGGIO CALABRIA in difesa
di:
CINQUEGRANI CONCETTA
DE MARIA CARMELO
il quale chiede l'accoglimento del ricorso.
E' presente l'avvocato PARATORE ENRICO con nomina depositata in aula del foro di
PALMI in difesa di:
CURMACE CINZIA
il quale si riporta ai motivi di ricorso.
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
i
RITENUTO IN FATTO
1. Cacciola Francesco, Cacciola Giovanni Battista, Cacciola Giuseppe,
Cinquegrani Concetta, Curmace Cinzia, Curmace Girolama, Curmace Mercurio,
De Maria Carmelo e Gallo Raffaele, venivano tratti a giudizio per rispondere:
Cacciola Giovanni Battista, Curmace Mercurio, Curmace Girolanna, Curmace
Cinzia, De Maria Carmelo, Cacciola Francesco, Cinquegrani Concetta (in concorso
con Biart Mare Feren Claude, Gallo Raffaele, Cacciola Gregorio, Cacciala
Giuseppe e Grasso Pasquale per i quali si procedeva separatamente):
A) del reato previsto e punito dall'art. 74, commi 1, 2, 3 e 4, del D.P.R. n.
309/90, perché si associavano tra loro, allo scopo di commettere più delitti tra
quelli previsti dall'art. 73 del medesimo decreto e, segnatamente, i delitti di
acquisto, trasporto e commercializzazione, di sostanza stupefacente del tipo
cocaina, così realizzando una struttura organizzativa al cui interno ciascuno degli
aderenti svolgeva ruoli e funzioni diverse, in particolare:
-
Biart Mare Feren Claude, in qualità di promotore ed organizzatore con il compito
di fornire in maniera sistematica e continuativa lo stupefacente, manteneva i
contatti con vari membri dell'associazione, in particolare con Curmace Mercurio,
Curmace Girolama, Gallo Raffele, con cui concludeva diversi accordi diretti alla
vendita di grossi quantitativi di sostanza stupefacente destinati al mercato
italiano.
-Cacciola Giovanni Battista, in qualità di promotore ed organizzatore
dell'associazione, col compito di provvedere: all'approvvigionamento della
sostanza stupefacente; alla custodia della stessa ed al confezionamento delle
dosi; alla conclusione degli accordi per l'acquisto; alla commercializzazione dello
stesso sul mercato dello stupefacente in provincia di Reggio Calabria.
-
Curmace Mercurio e Curmace Girolama, in qualità di organizzatori, col compito
di intrattenere i rapporti con i fornitori dello stupefacente nel nord Europa,
trasportare lo stupefacente in Italia, consegnarlo a Rosarno per la
commercializzazione dello stesso sul mercato degli stupefacenti.
-
De Maria Carmelo e Gallo Raffaele, in qualità di partecipi, col compito di
collaborare con Curmace Mercurio e Girolama nel trasportare lo stupefacente dal
nord Europa in Italia e di tenere i contatti con il fornitore Biart Mare Feren.
- Cacciola Francesco, Grasso Pasquale, Cacciola Giuseppe e Cacciola Gregorio, in
qualità di partecipi con il compito di provvedere alla custodia della sostanza
stupefacente ed al confezionamento delle dosi per la successiva
N
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA