Sentenza Nº 27822 della Corte Suprema di Cassazione, 24-06-2019

Data di Resoluzione:24 Giugno 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto nell'interesse di:
Fabozzi Umberto, nato a Diamante il 19.11.1945,
contro la sentenza della Corte di Appello di Napoli del 4.7.2017;
visti gli atti, il provvedimento impugnato ed il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere dott. Pierluigi Cianfrocca;
udito il PM, nella persona del sostituto procuratore generale dott. Sante
Spinaci, che ha concluso per l'inammissibilità del ricorso;
udito l'Avv. Guido Picciotto, per la costituita parte civile Condominio di via
Cuma n. 6 Napoli, riportandosi alle conclusioni scritte ed alla nota spese
depositate.
RITENUTO IN FATTO
1.
La Corte di Appello di Napoli, in data 4.7.2017, ha confermato quella
con cui, il 13.5.2016, il Tribunale partenopeo aveva riconosciuto Umberto
Fabozzi responsabile del delitto di appropriazione indebita aggravata e
continuata con riferimento a somme da lui ritenute quale amministratore del
condominio di via Cuma n. 6 e, pertanto, limitando la condanna ai fatti
intervenuti a partire dal 17.6.2009 (essendo i precedenti ormai coperti da
prescrizione), lo aveva condannato alla pena di mesi 6 di reclusione ed Euro 800
di multa oltre al pagamento delle spese processuali nonché, infine, al
risarcimento dei danni in favore della costituita parte civile rimettendone la
liquidazione in altra sede;
2.
ricorre per Cassazione, tramite il difensore, Umberto Fabozzi
lamentando violazione di legge per erronea applicazione della normativa fiscale
Penale Sent. Sez. 2 Num. 27822 Anno 2019
Presidente: CERVADORO MIRELLA
Relatore: CIANFROCCA PIERLUIGI
Data Udienza: 22/03/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA