Sentenza Nº 16504 della Corte Suprema di Cassazione, 19-06-2019

Data di Resoluzione:19 Giugno 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
Civile Sent. Sez. 1 Num. 16504 Anno 2019
Presidente: DIDONE ANTONIO
Relatore: FIDANZIA ANDREA
Data pubblicazione: 19/06/2019
SENTENZA
sul ricorso
18830/2016
proposto
da:
Cassa di Risparmio di Firenze S.p.a.,
elettivamente
domiciliata
in
Roma, Via
Bartolomeo
Ca
passo n. 7, presso lo
studio
dell'avvocato
~arbarino
Daniela,
rappresentata
e difesa
dall'avvocato
Angiolini
Rossella, giusta procura speciale;
-ricorrente
-
contro
Curatela Del Fallimento Mit Srl
In
Liquidazione,
elettivamente
domiciliata presso
la
Cancelleria Civile della Corte di Cassazione, e
difesa dall'avv. Fabrizio Garuti, giusta procura a
margine
del
controricorso
-controricorrente
-
avverso
la
sentenza n.
915/2016
della
CORTE
D'APPELLO di
BOLOGNA, depositata
il
26/05/2016;
udita
la
relazione della causa svolta nella pubblica udienza del
08/05/2019
dal Cons. FIDANZIA ANDREA
udito
l'Avvocato;
udito
il
P.
M.
in persona del
Sostituto
Procuratore Generale
DE
MATTEIS STANISLAO
FATTI
DI
CAUSA
Con sentenza depositata il 26 maggio 2016,
la
Corte d'Appello di
Bologna
ha
rigettato
l'appello principale proposto dalla Cassa di
Risparmio di Firenze avverso
la
sentenza n. 1365 del
30.06.2015
del
Tribunale di Modena con cui
l'istituto
di credito era
stato
condannato
a pagare
in
favore
del
fallimento
MIT
la
somma
di
86.597,74
a
titolo
di rimesse revocabili e, in accoglimento dell'appello incidentale
proposto dalla Curatela,
ha
dichiarato inefficaci rimesse
per
l'importo
çomplessivo di
206.023,50
ed ha condannato
la
Banca al
pagamento
di
tale
somma
,
oltre
agli interessi legali,
detratti
gli
importi
già versati in esecuzione della sentenza di
primo
grado.
La
Corte d'Appello di Bologna
ha
condiviso l'impostazione del giudice
di
primo
grado in ordine alla circostanza che
la
Curatela aveva
fornito
la
prova della scientia decoctionis
dell'istituto
di credito,
2

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA