n. 53 RICORSO PER LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE 15 aprile 2013 -

 
ESTRATTO GRATUITO

Ricorso del Presidente del Consiglio dei Ministri, rappresentato e difeso dall'Avvocatura Generale dello Stato presso cui Uffici in Roma, via dei Portoghesi 12, e' domiciliato, nei confronti della Regione Sardegna in persona del suo Presidente per la dichiarazione della illegittimita' costituzionale della legge regionale l febbraio 2013, n. 2, recante: «Autorizzazione all'intervento finanziario della SFIRS S.p.a. per l'infrastrutturazione, il risparmio e l'efficientamento energetico dell'area industriale di Portovesme - Sulcis, incremento della dotazione finanziaria relativa agli interventi per il Parco geominerario e norme urgenti in ma-teria di sostegno al reddito dei lavoratori in regime di ammortizza-tori sociali» (B.U. Sardegna 7.2.2013, n. 7). La legge regionale in epigrafe indicata risulta illegittima per le seguenti ragioni. Gli articoli 8, comma 1, e 9, conuma 2, provvedono alla copertura degli oneri derivanti, rispettivamente, dall'articolo 7, comma 1, e dall'articolo 9, con risorse a valere sulle UPB S04.06.005 e S06.06.004 del bilancio della Regione per l'esercizio 2013. Al riguardo occorre rilevare che detto bilancio, a tutt'oggi, risulta ancora non approvato in via definitiva...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA