Relazione di stima

Autore:Cinzia De Stefanis
Aggiornato al:Gennaio 2008
RIEPILOGO

Criteri di valutazione adottati -Immobilizzazioni materiali ed immateriali -A. Immobilizzazioni materiali - macchinari; -B. Immobilizzazioni immateriali - manutenzione e riparazione; - Brevetti. -Attestazione di valore

 
ESTRATTO GRATUITO

Page 409

Il sottoscritto ing. . . . nato a . . . il . . . domiciliato in . . . via . . . n. . . . iscritto nel registro dei revisori contabili al n. . . . ha proceduto ai sensi dell'art. 2465 c.c. agli accertamenti dei beni dell'azienda che il signor . . . ( o la società) intende conferire nella costituenda società a responsabilità limitata. A tal fine ha provveduto alla raccolta dei dati e dei documenti necessari alla valutazione dell'azienda in parola.

@Criteri di valutazione adottati

In questa parte verranno esaminati e discussi i criteri di valutazione da accogliersi al fine della presente perizia estimativa nel contesto del più inclusivo criterio di valutazione ai fini della situazione patrimoniale menzionata in premessa. Sarà tuttavia, opportuno esporli compiutamente in questa sede, così classificandoli:

1) Valori numerati: a) attivi (cassa, depositi e cauzioni, banche, ecc.); b) passivi (fornitori, creditori diversi, banche, IVA, conto debitore, ecc.);

2) Rimanenze;

3) Immobilizzazioni materiali;

4) Immobilizzazioni immateriali;

5) Accantonamenti;

6) Ratei.

1) I valori numerati attivi, corrispondenti sostanzialmente a partite di credito, sono stati considerati in base alla loro entità espressa in moneta di conto, ossia in base all'espressione nominale della moneta stessa tenuto conto che il loro grado di esigibilità può considerarsi assoluto. I valori numerati passivi sono stati accolti nel loro integrale importo dopo verifica della loro effettiva entità.

2) Le rimanenze di magazzino riguardano esclusivamente le merci che sono state valutate al costo di acquisto.

3) Le immobilizzazioni materiali sono state per prudenza valutate in base a valori che tengono conto della loro potenzialità nonché del logorio e della obsolescenza. Tale valore non è inferiore a quello risultante dalla contabilità.

4) Le immobilizzazioni immateriali, individuate nelle manutenzioni e riparazioni da ammortizzare, sono state valutate al valore contabile risultante dal bilancio di società.

5) Gli accantonamenti si riferiscono al fondo trattamento di fine rapporto che è stato aggiornato in base al maturato in funzione della retribuzione, dell'anzianità dei dipendenti e tenendo conto della normativa vigente in materia.

6) I risconti sono stati stimati in base ad un prudente apprezzamento dei costi al fine di imputarli nel rispetto della competenza dell'esercizio.

@Immobilizzazioni materiali ed immateriali

Le immobilizzazioni del complesso aziendale oggetto di...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA