DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 27 agosto 2010, n. 200 - LR 18/1996, art. 3. Modifiche al Regolamento di organizzazione dell'Amministrazione regionale e degli enti regionali emanato con DPReg. 27 agosto 2004, n. 0277/Pres. e modificato con DPReg. 21 aprile 2005, n. 0110/Pres., DPReg. 23 maggio 2006, n. 0159/Pres., DPReg. 21 giugno 2007, n. 0188/Pres., DPReg. 11 marzo 2008, n. 074/Pres., DPReg. 8 agosto 2008, n. 0209/Pres. e DPReg. 21 dicembre 2009, n. 0359/Pres.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicato nel S.O. n. 21 al Bollettino ufficiale della Regione Friuli-Venezia Giulia del 30 agosto 2010) IL PRESIDENTE Visto l'art. 3, commi 2 e 3 della legge regionale 27 marzo 1996, n. 18, come sostituito dall'art. 6 della legge regionale 17 febbraio 2004, n. 4, che prevede che con Regolamento di organizzazione, da emanarsi con decreto del Presidente della Regione previa deliberazione della Giunta regionale, secondo i principi e i criteri di cui all'art. 3-bis della legge regionale medesima, previo confronto con le organizzazioni sindacali nonche' nel rispetto di quanto demandato alla contrattazione collettiva, l'Amministrazione regionale disciplina le materie previste dai suddetti commi 2 e 3;

Visto il proprio decreto del giorno 27 agosto 2004, n.

0277/Pres., con il quale e' stato approvato il 'Regolamento di organizzazione dell'Amministrazione regionale e degli Enti regionali';

Visti i propri decreti del giorno 21 aprile 2005, n. 0110/Pres.

del giorno 23 maggio 2006, n. 0159/ Pres., del giorno 21 giugno 2007, n. 0188/Pres., del giorno 11 marzo 2008, n. 074/Pres., del giorno 8 agosto 2008, n. 0209/Pres. e del giorno 21 dicembre 2009, n.

0359/Pres., con i' quali si sono approvate modificazioni al suddetto Regolamento;

Ravvisata la necessita' di operare ulteriori modifiche e integrazioni al Regolamento correlate, tra l'altro, al riassetto organizzativo complessivo delle strutture regionali nell'ottica di' una razionalizzazione e del contenimento del numero delle strutture medesime;

Vista la generalita' della Giunta regionale n. 1467, del giorno 21 luglio 2010;

Vista la deliberazione della Giunta regionale n. 1468, del giorno 21 luglio 2010, con cui e' stato approvato in via preliminare lo schema di modifiche al predetto Regolamento;

Preso atto che in data 26 luglio 2010 e' stato esperito l'esame congiunto con la RSU e le Organizzazioni sindacali in ordine al suddetto schema di modifica regolamentare;

Atteso che, nella seduta del giorno 29 luglio 2010, la I Commissione consiliare permanente ha reso, ai sensi dell'art. 3, comma 4, della legge regionale 18/1996, parere favorevole con osservazioni in ordine al suddetto schema di modifiche;

Viste le suddette osservazioni formulate dalla I Commissione consiliare permanente ed in particolare quelle relative alla collocazione organizzativa dell'Avvocatura della Regione tra le Direzioni centrali della Presidenza della Regione;

Viste le funzioni della predetta struttura di staff, riassumibili in via di massima, nell'attivita' legale e in quella consultiva e di assistenza anche in fase precontenziosa o stragiudiziale, a favore dell'Amministrazione regionale, per l'esercizio delle quali sono dedicate specifiche professionalita' specialistiche con esigenze di coordinamento, indirizzo e ripartizione orizzontale dei carichi di lavoro;

Atteso che la struttura organizzativa dell'Avvocatura della Regione, in ragione delle precitate funzioni attribuite ha un'articolazione interna del tutto particolare, quale la non strutturazione in servizi, ritenuta la piu' idonea per l'efficace ed efficiente perseguimento degli obiettivi e tale da assicurare la migliore fungibilita' e complementarieta' del personale addetto;

Ritenuto quindi opportuno alla luce delle osservazioni della I Commissione consiliare, unitamente alle sue esposte considerazioni, di collocare l'Avvocatura della Regione nell'ambito delle strutture della Presidenza della Regione equiparate a Direzioni centrali, posizione che comunque assicura e garantisce l'autonomia e l'indipendenza della medesima;

Ritenuto di accogliere le ulteriori osservazioni formulate dalla Commissione predetta;

Vista la legge regionale 11 agosto 2010, n. 16 (Norme urgenti in materia di personale e di organizzazione nonche' in materia di passaggio al digitale terrestre) recante disposizioni che incidono sulle materie disciplinate dai Regolamento di organizzazione dell'Amministrazione regionale e degli Enti regionali;

Visto l'art. 42 dello Statuto speciale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia;

Visto l'art. 14 della legge regionale 18 giugno 2007, n. 17;

Su conforme deliberazione della Giunta regionale del giorno 25 agosto 2010, n. 1652;

Decreta:

  1. E' emanato il Regolamento recante 'Modifiche al Regolamento di organizzazione dell'Amministrazione regionale e degli enti regionali emanato con decreto del Presidente della Regione 27 agosto 2004, n.

    0277/Pres. e modificato con decreto del Presidente della Regione 21 aprile 2005, n. 0110/Pres., decreto del Presidente della Regione 23 maggio 2006, n. 0159/Pres., decreto del Presidente della Regione 21 giugno 2007, n. 0188/Pres., decreto del Presidente della Regione 11 marzo 2008, n. 074/Pres., decreto del Presidente della Regione 8 agosto 2008, n. 0209/Pres. e decreto del Presidente della Regione 21 dicembre 2009, n. 0359/Pres.' nel testo allegato al presente provvedimento di cui costituisce parte integrante e...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA