DELIBERA 22 maggio 2014 - Proroga del termine per l'adempimento delle prescrizioni di cui al provvedimento n. 192 del 12 maggio 2011, in materia di circolazione delle informazioni bancarie. (Delibera n. 257). (14A04580)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Nella riunione odierna, in presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vicepresidente, della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici e della prof.ssa Licia Califano, componenti, e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

Visto il d.lg. 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali, di seguito «Codice»);

Visto il provvedimento n. 192 adottato dal Garante in data 12 maggio 2011, recante «Prescrizioni in materia di circolazione delle informazioni in ambito bancario e di tracciamento delle operazioni bancarie» (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 127 del 3 giugno 2011 e sul sito www.garanteprivacy.it, doc. web n. 1813953;

di seguito, provvedimento n. 192/2011);

Visto il provvedimento n. 357 adottato dal Garante in data 18 luglio 2013, recante «Chiarimenti in ordine alla delibera n. 192/2011 in tema di circolazione delle informazioni riferite a clienti all'interno dei gruppi bancari e 'tracciabilita' delle operazioni bancarie;

proroga del termine per completare l'attuazione delle misure originariamente prescritte» (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 185 dell'8 agosto 2013, doc. web n. 2573636;

di seguito, provvedimento n. 357/2013);

Viste le prescrizioni impartite con il provvedimento n. 192/2011 in relazione al trattamento di dati personali della clientela effettuato dalle banche «al fine di garantire il rispetto dei principi in materia di protezione dei dai personali ai sensi del d.lg. 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) in ordine ai temi della "circolazione" delle informazioni riferite ai clienti in ambito bancario e della "tracciabilita'" delle operazioni bancarie effettuate dai dipendenti di istituti di credito»;

Vista la proroga al 3 giugno 2014 del termine per adempiere alle prescrizioni impartite con il menzionato provvedimento n. 192/2011, disposta con il provvedimento n. 357/2013;

Vista la nota dell'Associazione Bancaria Italiana (di seguito, ABI) del 28 aprile 2014 con la quale si chiede di prorogare «almeno al 30 settembre 2014» il termine sopra riportato per i motivi di seguito indicati: a. «i sistemi informativi degli Associati sono gia' stati adeguati allo scopo di adempiere alle prescrizioni contenute nel Provvedimento [n. 192/2011]»;

  1. tali sistemi «non potrebbero essere resi operativi senza il preventivo rispetto del[l'] art. 4 della legge n. 300 del 1970 che, come ben...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA