DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 26 ottobre 2012, n. 220 - Regolamento recante la definizione di criteri e modalita' per la concessione di contributi destinati al finanziamento di progetti delle imprese della Regione operanti nei settori produttivi maggiormente in crisi, in attuazione dell'articolo 14, comma 2, della legge regionale 27 febbraio 2012, n. 2 (Norme in materia di agevolazione dell'accesso al credito delle imprese).

(Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia n. 45 del 7 novembre 2012) IL PRESIDENTE Vista la legge regionale 27 febbraio 2012, n. 2 (Norme in materia di agevolazione dell'accesso al credito delle imprese);

Visto l'art. 14, della predetta legge regionale 2/2012, cosi' come modificato dall'art. 2, comma 93, lettera d), della legge regionale 25 luglio 2012 n. 14 ed in particolare i commi 1, 2, 3 e 4, i quali rispettivamente dispongono:

'1. L'Amministrazione regionale, al fine di stimolare una costante innovazione delle imprese e di offrire alle stesse sempre piu' qualificate e numerose occasioni di contatto, informazione e scambio reciproco di conoscenze e' autorizzata a concedere un finanziamento di 2 milioni di euro alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Udine e un finanziamento di 2 milioni di euro alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Pordenone per sostenere l'attuazione di progetti, oggetto di apposito accordo con l'Amministrazione regionale, a favore dei settori produttivi maggiormente in crisi, diretti a interventi di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale, innovazione di prodotto e di processo, internazionalizzazione e sviluppo di reti distributive, nonche' al sostegno dello sviluppo di contratti di rete di imprese e di altre forme di aggregazione finalizzate alla promozione del prodotto, alla commercializzazione e all'internazionalizzazione.

  1. Con regolamento sono definiti nel rispetto della normativa de minimis i criteri e le modalita' per l'attuazione degli interventi a favore delle imprese di cui al comma 1.

  2. Per le finalita' previste dal comma 1 e' autorizzata la spesa di 4 milioni di euro a carico dell'unita' di bilancio 1.5.2.1028 e del capitolo 8046 di nuova istituzione nello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 2012-2014 e del bilancio per l'anno 2012 con la denominazione 'Finanziamento alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Udine e di Pordenone per l'attuazione di progetti finalizzati al rafforzamento competitivo delle PMI'.

  3. All'onere derivante dal disposto di cui al comma 3, si provvede mediante storno di pari importo corrispondente alla quota non utilizzata al 31 dicembre 2011 e trasferita ai sensi dell'art.

    31, commi 2, 3 e 6, della legge regionale 21/2007, con la deliberazione della Giunta regionale 23 gennaio 2012, n. 83 ( Legge regionale 21/2007 , art. 31, commi 2, 3 e 6. Trasferimento somme non utilizzate al 31 dicembre 2011 relativamente a fondi regionali, con ricorso al mercato finanziario, a fondi del personale e a fondi perenti), dall'unita' di bilancio 1.5.2.1028 e dal capitolo 8047 dello stato di previsione della spesa del bilancio pluriennale per gli anni 2012-2014 e del bilancio per l'anno 2012';

    Visto lo schema del 'Regolamento recante la definizione di criteri e modalita' per la concessione di contributi destinati al finanziamento di progetti delle imprese della Regione operanti nei settori produttivi maggiormente in crisi, in attuazione dell'art. 14, comma 2, della legge regionale 27 febbraio 2012, n. 2 (Norme in materia di agevolazione dell'accesso al credito delle imprese)' predisposto dalla Direzione centrale attivita' produttive, Servizio marketing territoriale e promozione internazionale;

    Considerato che l'emanazione del regolamento in questione soddisfa, tra l'altro, quanto evidenziato dalla Corte dei Conti,

    Sezione di controllo della Regione Friuli Venezia Giulia con deliberazione n. FVG/196/2010/FRG del 2 luglio 2010, in merito alla necessaria predeterminazione con legge o regolamento dei criteri e della modalita' per la concessione degli incentivi, come riportato nella circolare n. 5 del 14 febbraio 2011 della Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione;

    Ritenuto di emanare il 'Regolamento recante la definizione di criteri e modalita' per la concessione di contributi destinati al finanziamento di progetti delle imprese della Regione operanti nei settori produttivi maggiormente in crisi, in attuazione dell'art. 14, comma 2, della legge regionale 27 febbraio 2012, n. 2 (Norme in materia di agevolazione dell'accesso al credito delle imprese)';

    Vista la legge regionale 20 marzo 2000, n. 7 (Testo unico delle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso) e successive modificazioni;

    Visto l'art. 42 dello Statuto speciale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia;

    Visto l'art. 14 della legge regionale 18 giugno 2007, n. 17;

    Su conforme deliberazione della Giunta regionale n. 1821 del 18 ottobre 2012;

    Decreta:

  4. E' emanato, per le motivazioni espresse in premessa, il 'Regolamento recante la definizione di criteri e modalita' per la concessione di contributi destinati al finanziamento di progetti delle imprese della Regione operanti nei settori produttivi maggiormente in crisi, in attuazione dell'art. 14, comma 2, della legge regionale 27 febbraio 2012, n. 2 (Norme in materia di agevolazione dell'accesso al credito delle imprese)', nel testo allegato che costituisce parte integrante e sostanziale del presente decreto.

  5. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e farlo osservare come Regolamento della Regione.

  6. Il presente decreto sara' pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione.

    TONDO

Allegato

Regolamento recante la definizione di criteri e modalita' per la concessione di contributi destinati al finanziamento di progetti delle imprese della Regione operanti nei settori produttivi maggiormente in crisi, in attuazione dell'art. 14, comma 2, della...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA