Ordinanza Nº 56628 della Corte Suprema di Cassazione, 19-12-2017

Data di Resoluzione:19 Dicembre 2017
 
ESTRATTO GRATUITO
ORDINANZA
sul ricorso proposto da
WANGJIN MAO n. in Cina il 24/2/1961
avverso la sentenza resa dalla Corte d'Appello di Reggio Calabria in data 14/1/2016
-
dato atto del rituale avviso alle parti;
-
sentita la relazione del Consigliere Anna Maria De Santis
FATTO E DIRITTO
1.Con l'impugnata sentenza la Corte d'Appello di Reggio Calabria riformava parzialmente la
decisione del Tribunale di Palmi, dichiarando l'estinzione per maturata prescrizione dei delitti
ex art. 474 cod.pen. contestati al prevenuto in relazione all'introduzione dalla Cina a fini
commerciali di borse con marchi contraffatti e rideterminava la pena per il reato di ricettazione
in anni due di reclusione, con conferma delle statuizioni civili.
2.Ha proposto ricorso per Cassazione l'imputato a mezzo del difensore, deducendo l'erronea
applicazione della legge penale e il vizio di motivazione in relazione al ritenuto giudicato
interno sul delitto ex art. 648 cod.pen. per effetto della mancata proposizione di impugnazione
sul punto e alla conseguente omessa declaratoria di prescrizione. Argomenta la difesa che il
delitto ex art. 474 cod.pen., in ordine al quale la difesa aveva articolato plurimi motivi di
gravame, costituisce reato "presupposto" della contestazione di ricettazione sicchè
1
Penale Ord. Sez. 7 Num. 56628 Anno 2017
Presidente: FUMU GIACOMO
Relatore: DE SANTIS ANNA MARIA
Data Udienza: 14/11/2017
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA