Ordinanza Nº 18832 della Corte Suprema di Cassazione, 12-07-2019

Data di Resoluzione:12 Luglio 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
ORDINANZA
sul ricorso iscritto al N.R.G. 11328 del 2017 proposto da:
POLI Paola, rappresentata e difesa dagli Avvocati Bruno Carlo Caval-
lone, Alberto Nanni, Francesco Gianni, Emanuele Rimini e Antonio Au-
ricchio, con domicilio eletto presso lo studio legale Gianni, Origoni,
Grippo, Cappelli & Partners in Roma, via delle Quattro Fontane, n. 20;
ricorrente -
contro
POLI Elena, rappresentata e difesa dall'Avvocato Cristina Rossello,
con domicilio eletto nel suo studio in Roma, piazza di Spagna, n. 31;
- controricorrente -
e contro
MASSIMO Claudio, rappresentato e difeso dall'Avvocato Ettore Maria
Negro;
Civile Ord. Sez. U Num. 18832 Anno 2019
Presidente: MANNA ANTONIO
Relatore: GIUSTI ALBERTO
Data pubblicazione: 12/07/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
- controricorrente -
per regolamento preventivo di giurisdizione in relazione al giudizio
pendente dinanzi al Tribunale ordinario di Milano, iscritto al N.R.G.
59254 del 2016.
Udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del 18
giugno 2019 dal Consigliere Alberto Giusti;
lette le conclusioni scritte del Pubblico Ministero, in persona del Sosti-
tuto Procuratore Generale Giovanni Giacalone, depositate in cancelle-
ria il 13 maggio 2019, con cui l'Ufficio del Procuratore Generale ha
chiesto dichiararsi il difetto di giurisdizione del giudice italiano in ordi-
ne alle domande relative ai capi 2), 3), 5) e 6).
FATTI DI CAUSA
1. - Elena Poli e Paola Poli, entrambe cittadine italiane residenti in
Italia, sono le uniche eredi nonché beneficiarie del 50% ciascuna del
patrimonio del padre Stefano Poli, importante esponente dell'industria
farmaceutica, cittadino italiano nato a Varese 1'8 luglio 1946, già resi-
dente in Svizzera e deceduto in Italia il 10 dicembre 2009.
In data 15 maggio 2007 Stefano Poli, in qualità di
settlor,
costi-
tuiva un
trust,
denominato
The Pale Trust,
a cui trasferiva la proprietà
del Gruppo Poli;
trustee
di tale
trust,
poi sottoposto alla legge neoze-
landese, veniva nominata, per effetto di variazione in data 14 agosto
2007, la Intrust Trustees, una società della Nuova Zelanda, mentre
beneficiari erano designati lo stesso Stefano Poli e, in caso di suo de-
cesso, le figlie Elena e Paola Poli, in parti uguali.
Con testamento pubblico ricevuto in data 20 giugno 2007 dal no-
taio Fabio Bernasconi di Chiasso e integrazione olografa del 15 no-
vembre 2009, Stefano Poli nominava eredi del suo patrimonio, sem-
pre in parti uguali, le due figlie Elena e Paola, scegliendo che la sua
successione fosse regolata ("nella misura in cui ciò sia possibile") dal
-2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA