Ordinanza Nº 14230 della Corte Suprema di Cassazione, 24-05-2019

Data di Resoluzione:24 Maggio 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
sul ricorso 3955/2014 proposto da:
Comune Casal Velino, in persona del Sindaco
pro tempore,
elettivamente domiciliato in Roma Via Taranto 18 presso lo studio
dell'avvocato Antonio Brancaccio e rappresentato e difeso
dall'avvocato Antonio Scuderi, in forza di procura a margine del
ricorso,
-ricorrente -
contro
Penza
Emilia,
Penza
Anna
Maria,
Penza
Biagio,
Civile Ord. Sez. 1 Num. 14230 Anno 2019
Presidente: SAMBITO MARIA GIOVANNA C.
Relatore: SCOTTI UMBERTO LUIGI CESARE GIUSEPPE
Data pubblicazione: 24/05/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
elettivamente domiciliati in Roma via degli Scipioni 228/A presso
lo studio dell'avvocato Lidia Mandrà, e rappresentati e difesi
dall'avvocato Rocco Baldassini, rispettivamente in forza di procure
speciali dei Notai Mazzarella e Nappi e in calce al controricorso,
-controricorrenti
incidentali -
nonchè contro
Comune Casa! Velino, in persona del Sindaco
pro tempore,
elettivamente domiciliato in Roma Via Taranto 18 presso lo studio
dell'avvocato Antonio Brancaccio e rappresentato e difeso
dall'avvocato Antonio Scuderi, in forza di procura a margine del
controricorso,
-controricorrente
al ricorso incidentale -
avverso la sentenza n. 237/2013 della CORTE D'APPELLO di
SALERNO, depositata il 04/11/2013;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del
09/04/2019 dal Consigliere UMBERTO LUIGI CESARE GIUSEPPE
SCOTTI;
FATTI DI CAUSA
1. Con citazione notificato il 21/1/2011 Emilia, Biagio e Anna
Maria Penza hanno convenuto in giudizio dinanzi alla Corte di
appello di Salerno il Comune di Casalvelino, chiedendo la
determinazione della giusta indennità di espropriazione e
occupazione del terreno di loro proprietà, ritenuto edificabile, sito
in frazione Marina, foglio 31, mappali 112 e 113, non avendo
accettato l'indennità loro offerta di C 88.240,00 per la particella
113 e di C 36.184,00 per la particella 112.
Si è costituito in giudizio il Comune di Casalvelino, chiedendo
e.)
declaratoria di inammissibilità dell'opposizione, in quanto tardiva, o
il rigetto delle domande degli attori. A tal proposito, il Comune
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA