COMUNICATO - Conferimento di onorificenze al merito dell'Arma dei carabinieri

 
ESTRATTO GRATUITO

Con decreti 20 marzo 2007 sono conferite le seguenti ricompense:

Croce di bronzo al Luogotenente (in congedo) Agostino Strano, nato il 6 novembre 1944 ad Acireale (Catania), con la seguente motivazione:

"Luogotenente in possesso di pregevoli doti umane ed intellettuali, di un insieme armonico di spiccati requisiti morali e culturali, d'impeccabile stile militare, nonche' di una eccellente preparazione professionale, sostenuta da altissimo senso del dovere, ha sempre svolto il servizio nell'Arma con non comune spirito d'iniziativa, esercitando un'azione di comando equilibrata, efficace ed autorevole. Nel corso di oltre quaranta anni di prestigiosa carriera militare, ha profuso un incondizionato impegno nell'espletamento degli incarichi attribuitigli, costituendo insostituibile esempio e sprone per il personale dipendente ed i colleghi. Con la sua opera costante e sagace, sempre di elevatissima qualita', ha contribuito allo sviluppo ed al progresso dell'istituzione, esaltandone il lustro ed il decoro nell'ambito delle Forze armate e del Paese". - Territorio nazionale, 12 settembre-28 febbraio 2005. al Luogotenente (in congedo) Pasquale Iacobucci, nato il 3 dicembre 1948 a Recale (Caserta), con la seguente motivazione:

"Luogotenente in possesso di pregevoli doti umane ed intellettuali, di un insieme armonico di spiccati requisiti morali e culturali, d'impeccabile stile militare, nonche' di una eccellente preparazione professionale, sostenuta da altissimo senso del dovere, ha sempre svolto il servizio nell'Arma con non comune spirito d'iniziativa, esercitando un'azione di comando equilibrata, efficace ed autorevole. Nel corso di trentasei anni di prestigiosa carriera militare, ha profuso un incondizionato impegno nell'espletamento degli incarichi attribuitigli, individuando soluzioni sempre brillanti e costituendo insostituibile esempio e sprone per il personale dipendente ed i colleghi. Con la sua opera costante e sagace, sempre di elevatissima qualita', ha contribuito allo sviluppo ed al progresso dell'istituzione, esaltandone il lustro ed il decoro nell'ambito delle Forze armate e del Paese". - Territorio nazionale, 17 gennaio 1969-17 gennaio 2005. al Sottotenente (gia' Maresciallo A. s.UPS) Giovanni Cavallaro, nato il 21 giugno 1956 a Messina, con la seguente motivazione:

"Maresciallo aiutante, impegnato nell'unita' dl manovra del reggimento carabinieri MSU inquadrato in KFOR, nel corso di una delicata, difficile e rischiosa missione in Kosovo, svolgeva un ruolo decisivo nell'ambito del proprio reparto, del quale costituiva punto di riferimento per l'importante settore infoinvestigativo. Dimostrava in ogni circostanza viva intelligenza, raro intuito, notevole coraggio, equilibrio e spirito di sacrificio, doti che gli consentivano di concludere brillanti operazioni di servizio contro agguerrite organizzazioni criminali e paramilitari in ambienti particolarmente omertosi, arrestando individui pericolosi e sequestrando ingenti quantita' di armi e munizioni.

Esemplare figura di collaboratore ha fornito un apporto molto importante per il successo della missione, elevando il prestigio e l'immagine dei carabinieri e delle Forze armate italiane". - Pristina (Kosovo), 30 marzo 2001. al Luogotenente (in congedo) Saverio Alderisio, nato il 19 febbraio 1944 a Colle Sannita (Benevento), con la seguente motivazione: "Luogotenente in possesso di pregevoli doti umane ed intellettuali, d'impeccabile stile militare e di eccellente preparazione tecnico-professionale, sostenuta da altissimo senso del dovere, ha sempre svolto il servizio nell'Arma con non comune spirito d'iniziativa, esercitando un'azione di comando equilibrata, efficace ed autorevole. nel corso di oltre quarantaquattro anni di prestigiosa carriera militare, ha profuso un incondizionato impegno nell'espletamento degli incarichi attribuitigli, costituendo insostituibile esempio e sprone per il personale dipendente ed i colleghi. attraverso un'opera continua, qualificata ed apprezzata, ha contribuito allo sviluppo ed al progresso dell'istituzione esaltandone il lustro ed il decoro nell'ambito delle Forze armate e del Paese". - Territorio nazionale, 9 ottobre 1961-31 dicembre 2005. al Luogotenente (in congedo) Alfonso De Patto, nato il 7 gennaio 1941 a Grisolia (Cosenza), con la seguente motivazione:

Luogotenente in possesso di...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA