LEGGE REGIONALE 10 agosto 2012, n. 45 - Interventi urgenti a favore delle imprese armatrici di navi da pesca di stanza nel porto di Pescara autorizzate alla pesca con il sistema a strascico.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Abruzzo n. 46 del 29 agosto 2012) IL CONSIGLIO REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

la seguente legge:

Art. 1

Interventi in favore della marineria di Pescara 1. Al fine di sostenere l'economia ittica penalizzata a causa dell'inagibilita' per insabbiamento del porto-canale e della conseguente parziale interdizione dello stesso alla navigazione delle unita' di pesca, e' autorizzato, per l'anno 2012, in concorso con la Provincia di Pescara, il Comune di Pescara e la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura - CCIAA di Pescara, un intervento finanziario straordinario per l'erogazione di aiuti a favore delle imprese armatrici di navi da pesca di stanza nel porto di Pescara, autorizzate alla pesca con il sistema a strascico.

  1. L'intervento di cui al comma 1 e' disposto, come da deliberazione di Giunta regionale n. 404 del 25 giugno 2012, nel rispetto degli articoli 107, 108 e 109 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, ai sensi dell'art. 9 del regolamento (CE), n.

    736/2008 della commissione, del 22 luglio 2008, relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti di Stato a favore delle piccole e medie imprese attive nel settore della produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca, e dell'art. 24, paragrafo 1, lettera v) del regolamento (CE) n. 1198/2006 del Consiglio, del 27 luglio 2006, relativo al Fondo europeo per la pesca.

  2. L'intervento finanziario straordinario concedibile per l'anno 2012, nel rispetto dell'art. 9 del Reg. (CE) n. 736/2008 e dell'art.

    24 del reg. (CE) n. 1198/2006 e come da protocollo di intesa tra gli enti di cui al comma 1, e' pari a euro 780.000,00, di cui euro 550.000,00 a carico della Regione Abruzzo, euro 30.000,00 a carico della Provincia di Pescara, euro 100.000,00 a carico del Comune di Pescara e euro 100.000,00 a carico della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura - CCIAA di Pescara.

  3. Le modalita' ed i criteri per l'erogazione dei contributi sono stabiliti dalla DGR n. 404/2012 nel rispetto del regolamento (CE) n.

    736/2008 e del regolamento (CE) n. 1198/2006.

  4. In ottemperanza alle norme sulla trasparenza e controllo di cui all'art. 25 del regolamento (CE) n. 736/2008, la misura di aiuto di cui al presente articolo e' stata comunicata...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA