DECRETO 28 settembre 2017 - Attuazione della convenzione MEF - Banca d'Italia per la gestione del Conto disponibilita' e dei conti ad esso assimilabili. (17A06777)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Visti la decisione della Banca centrale europea (di seguito «BCE») del 20 febbraio 2014 (BCE/2014/8) sul divieto di finanziamento monetario e sulla remunerazione dei depositi delle amministrazioni pubbliche da parte delle banche centrali nazionali, come modificata dalla decisione del 4 settembre 2015 (BCE/2015/29), l'indirizzo della BCE del 20 febbraio 2014 (BCE/2014/9) sulla gestione di attivita' e passivita' nazionali da parte delle banche centrali nazionali, come modificato dall'indirizzo del 5 giugno 2014 (BCE/2014/22) e dall'indirizzo del 4 settembre 2015 (BCE/2015/28), e la decisione della BCE del 5 giugno 2014 (BCE/2014/23) sulla remunerazione di depositi, saldi e riserve in eccesso;

Visto l'art. 5, comma 5 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di debito pubblico (di seguito «Testo unico»), approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 2003, n. 398, come modificato dall'art. 1, comma 387 della legge 23 dicembre 2014, n. 190;

Visto il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze del 26 giugno 2015, n. 51961 che, ai sensi del menzionato art. 5, comma 5 del testo unico, ha individuato i conti istituiti presso la Banca d'Italia (di seguito «Banca») che costituiscono depositi governativi, definendo in linea generale le modalita' di gestione delle relative giacenze;

Considerata l'esigenza di adeguare la convenzione per la gestione del conto intrattenuto dal Tesoro presso la Banca per il servizio di tesoreria e dei conti ad esso assimilabili, stipulata tra il Ministero dell'economia e delle finanze (di seguito «Ministero») e la Banca in data 22 marzo 2011, alle piu' recenti...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA