COMUNICATO 21 dicembre 2016 - Modelli di segnalazione all'Autorita' per le comunicazioni utili ai fini dell'esercizio del potere sanzionatorio della Autorita', relativamente ad Operatori Economici nei cui confronti sussistono cause di esclusione ex art. 80 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, nonche' per le notizie, le informazioni dovute dalle stazioni appaltanti ai fini della tenuta del casellario informatico. (17A00718)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL PRESIDENTE Visto il precedente comunicato del Presidente dell'Autorita' del 18 dicembre 2013, che ha introdotto i mod. A), B) e C) per le comunicazioni di notizie utili da annotare nel casellario informatico riferite agli operatori economici nei cui confronti sussistono cause di esclusione del soppresso art. 38 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE, ovvero per l'inserimento di notizie utili nonche' per l'applicazione di sanzioni del soppresso art. 48 del decreto legislativo cit.;

Vista l'entrata in vigore del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recante l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonche' per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture che ha modificato il quadro normativo di riferimento;

Visto, in particolare, l'art. 80 del decreto legislativo n. 50/2016 contenente la disciplina relativa ai motivi di esclusione degli operatori economici dalla partecipazione alle procedure di appalto o di concessione;

Visto che l'art. 213, comma 13, 2° periodo, del decreto legislativo n. 50/2016 attribuisce all'Autorita' il potere di irrogare sanzioni nei confronti degli operatori economici che forniscono alle Stazioni appaltanti o agli enti aggiudicatori o agli organismi di attestazione, dati o documenti non veritieri circa il possesso dei requisiti di qualificazione;

Visto che tale disposizione va coordinata con quanto previsto dall'art. 80 del decreto legislativo n. 50/2016, ed in particolare con le disposizioni introdotte ai commi 5, lettera g) e 12 di detto articolo, oltre che con le norme di rango secondario che attengono al Sistema unico di qualificazione degli esecutori di lavori pubblici (dettate dal decreto del Presidente della Repubblica n. 207/2010 fino all'adozione delle linee guida previste dall'art. 83, comma 2, del decreto legislativo n. 50/2016) e con le indicazioni fornite dall'Autorita' agli operatori del settore;

Ritenuta la necessita' di uniformare le segnalazioni relative agli obblighi informativi verso l'Autorita' in tema di contratti pubblici, adeguandole alle nuove previsioni contenute nel decreto legislativo n. 50/2016;

Comunica: Al fine di esercitare il potere sanzionatorio riconosciuto all'Autorita' dal decreto legislativo n. 50/2016 e, nelle more delle emanande linee guida di cui all'art. 83, comma 2, del nuovo codice, il Consiglio dell'Autorita' ha adottato i nuovi modelli di segnalazione, destinati agli operatori del settore (stazioni appaltanti, SOA, operatori economici e soggetti interessati), correlati alle fattispecie che danno luogo all'esercizio del potere sanzionatorio previsto dal menzionato art. 213 del decreto...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA