Circolari

Pagine:171-177
 
ESTRATTO GRATUITO
171
Arch. giur. circ. ass. e resp. 2/2018
Circolari
I
Circ. (Min. trasp.) 23 novembre 2017, Prot. n. 24440/RU - File
avviso n. 25/2017. Conversione di patenti di guida comunitarie
tramite le funzioni del sistema RESPER.
Diversi uffici hanno segnalato che alcuni Paesi UE, come l’Au-
stria e l’Olanda, nel corso dei procedimenti di conversione paten-
te con il sistema RESPER, rispondono con il messaggio negativo
“NOT OK” alla notifica di “PATENTE IN CORSO DI CONVERSIO-
NE/IN EXCHANGE”, inviata dall’ufficio allo Stato estero, a se-
guito della contestuale verifica, con esito positivo, della patente
comunitaria da convertire. La ricezione del predetto messaggio
rende anomalo lo stato della pratica provocando la sospensione
del processo automatico di emissione del duplicato patente.
Questo CED, esaminata la problematica segnalata al fine di
escludere eventuali errori nella gestione delle notifiche, ha ri-
scontrato che il messaggio negativo, inviato sistematicamente
da alcuni Paesi, è frutto di un’impropria interpretazione delle
specifiche SW che sono state approvate dalla commissione per lo
sviluppo delle funzioni RESPER.
Pertanto, si è ritenuto opportuno intervenire sull’applicazio-
ne in esercizio per consentire agli uffici, in presenza di riscon-
tri positivi sulla patente da convertire, di ignorare il messaggio
negativo e procedere all’emissione del duplicato di conversione.
A tale scopo, nella pagina di dettaglio della richiesta di
conversione, è stato aggiunto un tasto “ANNULLA ANOMALIA
RESPER” che rappresenta la funzione con la quale l’ufficio può
annullare lo stato anomalo della pratica generato dal messaggio
negativo. Accanto al predetto tasto è stato inoltre previsto un
campo note dove inserire le informazioni utili all’archiviazione
del procedimento.
La predetta modifica sarà disponibile in esercizio a partire
dal 24 novembre 2017.
II
Circ. (Min. int.) 29 novembre 2017, n. 300/A/9096/17/108/1/2.
Trasporti eccezionali. Aggiornamento della piattaforma in-
formatica gestionale TEWEB e dematerializzazione dei titoli
autorizzativi.
La Società ANAS S.p.A., nell’ambito del progetto di demate-
rializzazione delle autorizzazioni al transito di veicoli ecceziona-
li e di trasporti in condizioni di eccezionalità, eccedenti i limiti
di sagoma e di massa previsti dagli artt. 61, 62 e 104 del C.d.S.. ha
comunicato che è stata messa in esercizio la versione aggiornata
della piattaforma informatica gestionale TEWEB adeguata alla
nuova organizzazione Anas che prevede 8 Coordinamenti Terri-
toriali e 23 Aree Compartimentali.
Il perfezionamento del processo di dematerializzazione com-
porta che, a far data dal 15 novembre 2017, le autorizzazioni alla
circolazione per i veicoli eccezionali o per i trasporti in condizio-
ni di eccezionalità rilasciate, ai sensi dell’art. 10 C.d.S., da ANAS
S.p.A. per la rete viaria di sua competenza, avranno esclusiva-
mente formato digitale e saranno inviate ai soggetti richiedenti,
unitamente agli allegati previsti, tramite PEC.
Le nuove autorizzazioni digitali (allegato 1), che potranno
comunque essere stampate a discrezione dell’utilizzatore, han-
no un’interfaccia grafica parzialmente differente da quelle rila-
sciate antecedentemente al 15 novembre 2017, con una diversa
intestazione recante il nuovo logo della Società, un QR-code ed
un codice alfanumerico per la verifica dell’autenticità; inoltre,
in luogo della firma autografa, è presente la finna digitale che,
ai sensi degli artt. 10 e 23 del D.P.R. n. 445/2000, conferisce al
documento informatico il requisito della forma scritta.
In fase di circolazione stradale, pertanto, deve essere consen-
tita l’esibizione dell’autorizzazione originale in formato digitale
attraverso idoneo dispositivo sul quale il conducente può far vi-
sionare all’organo di controllo il documento in formato .pdf rice-
vuto tramite e-mail o, in alternativa, il file dello stesso formato
presente nella sezione “documenti di viaggio” dell’applicazione
informatica TEWEB installata sul medesimo dispositivo. Natu-
ralmente. potrà essere esibita anche la copia cartacea dell’auto-
rizzazione, nel caso in cui il soggetto richiedente ne abbia pro-
dotto la stampa.
Qualora vi sia la necessità di verificare la conformità all’origi-
nale delle copie cartacee esibite, ovvero nel caso in cui sorgano
dubbi sulla provenienza o l’autenticità del formato digitale ri-
cevuto via e-mail, l’organo di controllo ha la possibilità di con-
sultare l’autorizzazione originale e tutti i documenti di viaggio
collegati, alternativamente:
– accedendo al sito di ANAS S.p.A. sul web, senza necessità di
effettuare alcuna registrazione: è sufficiente accedere alla sezio-
ne Servizi/Trasporti eccezionali del sito, all’indirizzo http://www.
stradeanas.it/itltrasporti eccezionali, cliccare sul link “verifica
1’autenticità di una autorizzazione per trasporti eccezionali” e
digitare, nell’apposito spazio della schennata successiva, il nu-
mero di ordine nazionale riportato in alto a destra sulla prima
pagina dell’autorizzazione e il codice di verifica alfanumerico
presente sotto il QR-code;
– effettuando la scansione, tramite dispositivo portatile do-
tato di apposito software di lettura. del QR-code posto in alto a
destra sul frontespizio dell’autorizzazione. che consente di ac-
cedere direttamente al documento originale presente nel data
base di ANAS S.p.A.
Il progetto di dematerializzazione dei titoli autorizzativi com-
prende l’adozione di una procedura telematica anche per l’anno-
tazione digitale dei viaggi sulle autorizzazioni rilasciate. L’impre-
sa di trasporto, che prima di effettuare il viaggio, deve predisporre
un preavviso tramite il portale Anas TEWEB, riceve una notifica
sul dispositivo mobile dell’autista a cui il viaggio viene assegnato
e, tramite la TEWEB APP, ne gestisce l’evoluzione (allegato 2).
Successivamente, il conducente/utente avrà la possibilità di inse-
rire tutte le annotazioni relative al viaggio (allegato 3), in confor-
mità con quanto previsto dall’art. 16, comma 13 del Reg Es. C.d.S.,
in formato digitale direttamene sull’applicazione.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA