Oneri di servizio pubblico sui servizi aerei di linea riguardanti la rotta Crotone-Roma-Milano e ritorno.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL VICE MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 maggio 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 132 del 9 giugno 2005 con il quale al Sottosegretario di Stato, on. Mario Tassone, e' stato attribuito il titolo di vice Ministro presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti a seguito del conferimento allo stesso di speciali funzioni a norma dell'art. 10 della legge 31 agosto 1988, n. 400;

Visto il regolamento CEE n. 2408/92 del Consiglio del 23 luglio 1992, concernente disposizioni sull'accesso dei vettori aerei della comunita' alle rotte intracomunitarie ed in particolare l'art. 4;

Visto l'art. 52, comma 35, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, che prevede che il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti disponga con proprio decreto, in conformita' alle disposizioni del regolamento CEE n. 2408/92, l'imposizione degli oneri di servizio pubblico relativamente ai servizi aerei di linea effettuati fra lo scalo aeroportuale di Crotone e i principali aeroporti nazionali;

Visto il decreto ministeriale del 7 luglio 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 166 del 19 luglio 2005, avente per oggetto ´imposizione degli oneri di servizio pubblico per i servizi aerei di linea da e per Crotoneª, con il quale sono stati imposti gli oneri di servizio pubblico sulla rotta Crotone-Roma-Milano e ritorno;

Vista la comunicazione pubblicata dall'Italia nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea n. C 225 del 14 settembre 2005;

Considerato che nessun vettore aereo ha dichiarato la disponibilita' ad operare le rotte sopra indicate senza compensazione;

Visto il bando di gara pubblicato dall'Italia nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea C 226 del 15 settembre 2005 ai sensi dell'art. 4, paragrafo 1, lettera d) del regolamento CEE n. 2408/92 per la gestione dei servizi di linea sulle rotte sopra indicate;

Vista la nota n. 0036253/DIRGEN/DG del direttore generale...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA