Banco di San Giorgio S.p.A.

 
ESTRATTO GRATUITO

Avviso di cessione di Ramo d'Azienda ai sensi dell'art. 58 del D.lgs.

  1. settembre 1993, n. 385 (il 'TUB') corredato dall'informativa ai sensi dell'art. 13, D.lgs. 30 aprile 2003, n. 196 ('Codice Privacy) e del provvedimento dell'Autorita' Garante per la Protezione dei Dati Personali del 18 gennaio 2007.

Il sottoscritto Banco di San Giorgio S.p.A., con sede legale in Genova, Via C.R. Ceccardi n. 1, capitale sociale Euro 85.993.326,00 interamente versato, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Genova 02942940103, partita Iva 02942940103, ABI 5526.9, societa' iscritta all'Albo delle Banche al nr. 5004, appartenente al gruppo bancario Unione di Banche Italiane, da' notizia di avere acquisito, in qualita' di cessionario, con effetto dalle ore 00.01 del giorno 16 marzo 2009 (data di efficacia) -in forza di contratto stipulato in data 13 marzo 2009 con Intesa Sanpaolo S.p.A.

(Cedente), con sede in Torino, Piazza San Carlo 156, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Torino 00799960158, partita IVA 10810700152, iscritta all'albo delle Banche al n. 5361 e capogruppo del gruppo bancario Intesa Sanpaolo, iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari, contratto a rogito Armando Santus, notaio in Bergamo, repertorio n. 29455/13415 - il Ramo d'Azienda costituito dal complesso di beni organizzato per l'esercizio dell'attivita' bancaria nei luoghi in cui si trovano i n. 13 sportelli bancari elencati nel documento riportato nell'allegato 'A' al contratto e di seguito riportati: Castelnuovo Magra SS Aurelia 129; La Spezia Piazza d'Armi presso Comprensorio MariDipart; La Spezia Via Chiodo 115 (ed annessa unita' Saclant ASW Research, V.S.Bartolomeo - NATO, non avente autonomia contabile); La Spezia V. Monale 23/29; La Spezia Corso Cavour 190; La Spezia V. Canaletto 307; La Spezia V. Fiume 152; La Spezia V. Pascoli 22; Lerici Calata Mazzini 1; Lerici V. Petriccioli 26; Portovenere V. Lungomare 47; Sarzana V. Muccini 48; Sarzana Via P.

Gori 15 A.

In particolare il Ramo d'Azienda, costituito dal complesso dei beni organizzati dalla Cedente, ex art. 2555 Cod. civ., per l'esercizio dell'attivita' bancaria nei luoghi in cui si trovano gli Sportelli Ceduti, comprende tutte le attivita', le passivita' e i rapporti relativi agli Sportelli Ceduti, nella loro consistenza e individuazione alla data del 16 marzo 2009 (data di efficacia), con eccezione di talune attivita', passivita' e rapporti indicati all'art.

2.2 del contratto e riportati nel seguito.

In particolare il Ramo d'Azienda comprende, come da elenco avente natura meramente esemplificativa e non esaustiva, predisposto dalla Cedente sulla base della situazione patrimoniale del Ramo d'Azienda al 30 giugno 2008 annessa al Contratto all'allegato 2.1.3, quanto segue:

(a) Attivita' a1. Cassa e disponibilita' liquide:

  1. la cassa e le disponibilita' liquide comprendono il contante e gli altri valori presso le casse degli Sportelli Ceduti (ivi inclusi, senza limitazione alcuna, le disponibilita' liquide in Euro, le disponibilita' liquide in valuta estera, le provviste degli assegni e i depositi esistenti presso ciascuna filiale, la cassa contante, gli effetti a mano portafoglio commerciali, gli effetti insoluti in carico al cassiere e la cassa presso Bancomat);

    a2. Attivita' finanziarie detenute per la negoziazione:

  2. le attivita' finanziarie detenute per la negoziazione comprendono le posizioni attive inerenti i contratti derivati in essere con la clientela del Ramo d'Azienda e i contratti derivati di copertura stipulati con controparti istituzionali al fine di sterilizzare i rischi derivanti dai contratti derivati con la clientela;

    a3. Crediti verso clientela:

    i crediti verso la clientela, comprensivi di capitali a scadere e di capitali e interessi scaduti e non ancora incassati (contabilizzati al netto dei fondi rettificativi), sono costituiti dai rapporti attivi derivanti dai contratti bancari in essere con la clientela del Ramo d'Azienda ad eccezione dei Crediti Deteriorati (ivi inclusi, senza limitazione alcuna, i mutui ordinari o ipotecari, sia a tasso fisso sia a tasso variabile, i conti correnti attivi, le altre sovvenzioni non in conto corrente, i prestiti personali, i crediti per sconto pro solvendo di effetti commerciali, finanziari e agrari);

    a4. Attivita' materiali:

    le attivita' materiali sono costituite da:

  3. macchinari, ii. apparecchiature, iii. impianti, iv. materiali di ricambio, v.altri beni mobili strumentali, destinati allo svolgimento dell'attivita' del Ramo d'Azienda, nonche' dagli 'ATM' (apparecchi bancomat) relativi agli Sportelli Ceduti, nonche' ancora dalle apparecchiature...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA