DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 20 novembre 2009, n. 319 - Regolamento recante modifiche al Regolamento per la concessione dei finanziamenti a favore delle Associazioni di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento cooperativo, in attuazione dell'art. 32, comma 5, della legge regionale n. 27/2007, emanato con decreto del Presidente della Regione 2 aprile 2009, n. 88.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Friuli-Venezia Giulia n. 48 del 2 dicembre 2009) IL PRESIDENTE Vista la legge regionale 3 dicembre 2007, n. 27 (Disciplina organica in materia di promozione e vigilanza del comparto cooperativo), con particolare riferimento all'art. 32 il quale prevede, al comma 2, che l'Amministrazione regionale e' autorizzata a concedere annualmente alle Associazioni del movimento cooperativo finanziamenti destinati a sostenere le attivita' dalle stesse programmate e dispone altresi', al comma 5, che le percentuali del riparto nonche' i criteri e le modalita' per la concessione dei finanziamenti e delle loro erogazioni anticipate sono definiti con regolamento regionale;

Visto il proprio decreto 2 aprile 2009, n. 088/Pres., con il quale e' stato emanato il 'Regolamento per la concessione dei finanziamenti a favore delle Associazioni di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento cooperativo, in attuazione dell'articolo 32, comma 5, della legge regionale n. 27/2007';

Vista la legge regionale 23 luglio 2009, n. 12 (Assestamento del bilancio 2009 e del bilancio pluriennale per gli anni 2009-2011 ai sensi dell'art. 34 della legge regionale n. 21/2007), con particolare riferimento all'art. 3, comma 9, il quale modifica l'art. 32, comma 5, della legge regionale n. 27/2007, precisando che le spese ammissibili da definirsi mediante il regolamento di attuazione sono quelle sostenute dalle Associazioni nel corso dell'anno cui si riferisce il programma di attivita' e quelle sostenute entro il mese di febbraio dell'anno successivo;

Visto l'art. 4 del citato regolamento emanato con proprio decreto n. 088/Pres./2009, il quale dispone in ordine alle iniziative finanziabili, alle spese ammissibili ed all'intensita' e priorita' di contribuzione;

Ritenuto opportuno valorizzare con maggiore incidenza le occasioni di divulgazione della cultura cooperativa in ambito didattico e scolastico, anche attraverso il Centro regionale per la cooperazione nelle scuole, ampliando la tipologia di spese ammissibili connesse all'organizzazione di seminari, conferenze, dibattiti e manifestazioni similari, previste all'art. 4, comma 6, lettera b) del citato regolamento;

Visto l'art. 7 del citato regolamento, il quale dispone in ordine alle modalita' di rendicontazione...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA