CONCORSO (scad. 8 agosto 2005)

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE GENERALE dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas

Vista la legge 14 novembre 1995, n. 481; Vista la legge 29 dicembre 2000, n. 422; Vista la legge 23 agosto 2004, n. 239; Vista la legge 30 dicembre 2004, n. 311; Visto il vigente Regolamento del personale dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas; Vista la deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 1° luglio 2003, n. 79/03; Vista la deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 18 marzo 2004, n. 38/04; Visto il verbale della 384ª riunione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas del 16 maggio 2005; Vista la determinazione del Direttore generale dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas n. 20/2005 del 20 giugno 2005;

Emana:

Art. 1.

Posti disponibili e durata dei contratti

E' indetta una selezione finalizzata all'assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato di quattro unita' di personale nella carriera dei funzionari dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas in relazione ai profili e posizioni di seguito indicati: profilo n. FL1: un laureato in giurisprudenza, con quattro anni di esperienza nel campo della regolazione dei servizi di pubblica utilita' nei settori dell'energia elettrica e/o del gas, con conoscenze e competenze nelle materie di cui all'articolo 7, lettera b1 (qualifica: FII). Sede di lavoro: Milano. profilo n. FL2: tre laureati in giurisprudenza, con due anni di esperienza nel campo della concorrenza nei servizi pubblici e/o degli affari regolatori nei servizi di pubblica utilita', con conoscenze e competenze nelle materie di cui all'articolo 7, lettera b2 (qualifica: FIII). Sede di lavoro: Milano. Si richiama fin d'ora l'attenzione sul fatto che il possesso dell'esperienza prescritta in relazione a ciascun profilo deve essere autocertificato dal candidato sotto la propria responsabilita', insieme agli altri requisiti di cui all'articolo 2, con le modalita' indicate nell'articolo 3. Al riguardo si precisa che l'Autorita' procedera', a conclusione dell'iter del procedimento selettivo, alla verifica dell'effettivo possesso dell'esperienza autocertificata e, fatto salvo ogni altro effetto, nel caso di falsita' in atti e dichiarazioni mendaci non dara' seguito all'assunzione ovvero procedera' alla risoluzione del rapporto di impiego eventualmente gia' instaurato. I contratti a termine avranno durata di tre anni e potranno essere rinnovati nel rispetto della normativa vigente in materia applicabile all'Autorita' per l'energia elettrica e il gas.

Art. 2.

Requisiti di ammissione

Per l'ammissione alla selezione e' richiesto il possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell'Unione europea; b) diploma di laurea quadriennale in giurisprudenza conseguito con un punteggio non inferiore a 110/110, o titolo equipollente ai sensi di legge. Il titolo di studio conseguito all'estero viene valutato se corredato di una dichiarazione di equipollenza rilasciata dalla competente autorita' italiana dalla quale risulti a quale titolo di studio italiano corrisponde il titolo estero e la scala di valutazione utilizzata per l'attribuzione del punteggio; c) esperienza professionale documentabile maturata successivamente al conseguimento del titolo di studio richiesto per l'ammissione alla selezione, attraverso lo svolgimento di attivita' lavorativa e/o di studio, analisi e ricerca, presso soggetti pubblici o privati, nei campi e discipline indicate nel profilo per cui si concorre, per gli anni indicati nel profilo medesimo. Ai fini del calcolo dell'esperienza qualificata richiesta per l'ammissione: il periodo richiesto deve essere interamente maturato entro la data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande; possono essere cumulate esperienze diverse purche' maturate in periodi diversi; le esperienze di studio, analisi e ricerca, ivi compresa la partecipazione a corsi di specializzazione post-lauream, sono considerate ai fini del requisito dell'ammissione purche' pertinenti al profilo per cui si concorre, per il periodo corrispondente all'effettiva durata di tali esperienze, comunque non superiore a quella legale ove prevista; d) abilitazione all'esercizio della professione di avvocato; e) godimento dei diritti politici; f) idoneita' fisica all'impiego. I cittadini di Stati membri dell'Unione europea diversi dall'Italia devono essere in possesso dei seguenti ulteriori requisiti: g) godimento dei diritti politici anche nello Stato di appartenenza o provenienza; h) adeguata conoscenza della lingua italiana. Il possesso del requisito viene verificato durante lo scrutinio comparativo. Non possono essere ammessi alla selezione pubblica ne' accedere all'impiego presso l'Autorita' coloro che: siano stati esclusi dall'elettorato attivo politico; siano stati destituiti o dispensati dall'impiego per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati licenziati o dichiarati decaduti dall'impiego presso una pubblica amministrazione, anche ad ordinamento autonomo, o presso un ente pubblico, anche economico, per aver conseguito l'impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidita' o, comunque, con mezzi fraudolenti, ovvero licenziati da aziende o enti privati per giusta causa o giustificato motivo ascrivibili ad inadempimento del dipendente; abbiano riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l'interdizione dai pubblici uffici. Tutti i requisiti prescritti nel presente articolo devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione di cui al successivo art. 3 e alla data dell'assunzione. L'Autorita' puo' verificare l'effettivo possesso dei...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA