ERRATA-CORRIGE

 
ESTRATTO GRATUITO

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIARIO Diario delle prove scritte del concorso, per esami a trecentocinquanta posti di uditore giudiziario IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Visto il decreto ministeriale in data 12 marzo 2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4a serie speciale - n. 21 del 15 marzo 2002, con il quale e' stato indetto un concorso, per esami, a trecentocinquanta posti di uditore giudiziario; Vista la delibera in data 20 giugno 2002 del Consiglio Superiore della Magistratura, con la quale e' stato disposto di ammettere con riserva alla preselezione tutti gli aspiranti al concorso, limitando l'esame delle domande di partecipazione per la verifica del possesso dei requisiti ai soli candidati utilmente collocati nella graduatoria della prova preliminare nonche' ai candidati ammessi di diritto alle prove scritte ai sensi dell'art. 123-bis, quinto comma, del regio decreto 12 gennaio 1941; Visto il decreto ministeriale in data 20 giugno 2002, con il quale e' stato stabilito il diario della prova preliminare e disposto il rinvio alla Gazzetta Ufficiale - 4a serie speciale "Concorsi ed esami" - del 20 dicembre 2002 per la pubblicazione del diario delle prove scritte del concorso; Visto, in particolare, l'art. 13 del predetto decreto 20 giugno 2002, con il quale e' stato disposto che i candidati che hanno diritto all'esonero dalla prova preliminare sono tenuti a presentarsi, senza altro avviso, nel luogo, nel giorno e nell'ora che saranno indicati con la pubblicazione del diario delle prove scritte; Vista la graduatoria della prova preliminare, pubblicata il 5 novembre 2002; Vista la delibera del Consiglio Superiore della Magistratura in data 11 dicembre 2002 con cui e' stata disposta l'esclusione di una candidata per il difetto del possesso di uno dei prescritti requisiti, l'ammissione con riserva al concorso di tutti gli altri candidati utilmente collocati nella graduatoria della prova preliminare, nonche' il riconoscimento, a quei candidati portatori di handicap che ne hanno fatto richiesta, del tempo aggiuntivo e della assistenza e/o ausilio tecnico; Visto l'art. 6 del decreto ministeriale 1 giugno 1998, n. 228, cosi' come modificato con decreto ministeriale 4 agosto 2000, n. 261, il quale dispone che l'ammissione dei candidati utilmente collocati nella graduatoria della prova preliminare e' comunicata agli stessi mediante pubblicazione del relativo elenco nella Gazzetta Ufficiale, almeno quindici giorni prima dello svolgimento delle prove scritte; Ritenuta la necessita' di stabilire, come previsto dall'art. 12 del bando di indizione del concorso, le date e la sede delle prove scritte nonche' delle procedure preliminari alle stesse; Decreta: Le prove scritte del concorso, per esami, a trecentocinquanta posti di uditore giudiziario, indetto con decreto ministeriale 12 marzo 2002, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4a serie speciale "Concorsi ed esami" - n. 21 del 15 marzo 2002 e le procedure preliminari alle stesse si svolgeranno nelle date, nella sede e con le modalita' di seguito indicate. Art. 1. Candidati ammessi alle prove scritte I candidati utilmente collocati nella graduatoria della prova preliminare, ammessi alle prove scritte, sono indicati nell'allegato A che costituisce parte integrante del presente decreto. Art. 2. Procedure preliminari alle prove scritte I candidati ammessi a sostenere le prove scritte all'esito della prova preliminare o che sono stati esonerati dalla stessa ai sensi dell'art. 123-bis, quinto comma, del regio decreto 12 gennaio 1941, dovranno presentarsi in Roma, nei locali dell'Ergife Hotel Palace, via Aurelia n. 617/619, per l'espletamento delle procedure preliminari secondo la convocazione stabilita dal seguente calendario: il giorno 20 gennaio 2003, alle ore 8, i candidati il cui cognome inizia con una lettera compresa tra la "A" e la "I"; il giorno 20 gennaio 2003, alle ore 15, i candidati il cui cognome inizia con una lettera compresa tra la "L" e la "M"; il giorno 21 gennaio 2003, alle ore 8, i candidati il cui cognome inizia con una lettera compresa tra la "N" e la "Z". Nel corso di tali procedure i candidati dovranno provvedere ai seguenti adempimenti: a) identificazione personale mediante l'esibizione di un documento di riconoscimento valido; b) ritiro della tessera di riconoscimento da utilizzare per le prove scritte ed orali; c) consegna dei testi di consultazione per la preventiva verifica da parte della commissione. Ai candidati e' consentita la consultazione, in sede di esame, soltanto dei testi dei codici e delle leggi. Sulla copertina esterna e sulla prima pagina interna dei predetti testi il candidato deve indicare, in modo chiaro (in stampatello), il proprio cognome, il nome e la data di nascita. In sede di verifica saranno esclusi tutti i testi non consentiti, in particolare quelli contenenti note, commenti, annotazioni anche a mano, raffronti o richiami dottrinali e giurisprudenziali di qualsiasi genere. Ogni candidato e' pertanto tenuto ad effettuare un preventivo controllo dei testi al fine di evitare: 1) lo scarto del materiale, in sede di verifica, da parte della commissione, con la conseguente impossibilita' di disporne durante le prove scritte; 2) l'esclusione dal concorso, qualora fosse comunque trovato in possesso di testi non consentiti successivamente alla dettatura delle tracce. I candidati che non si presenteranno per le operazioni preliminari nel giorno stabilito per l'identificazione, non potranno effettuarle nei giorni delle prove scritte a meno che non rinuncino al materiale da consultare, in quanto non saranno accettati testi consegnati direttamente nei giorni delle prove d'esame. Art. 3. Prove scritte Le prove scritte del concorso avranno luogo in Roma nei locali dell'Ergife Hotel Palace, via Aurelia n. 617/619, nei giorni 22 e 23 gennaio 2003, con ingresso dei candidati nelle sale di esame alle ore 8. Per ciascuna materia oggetto delle prove scritte i candidati avranno a disposizione otto ore, dalla dettatura della traccia, per lo svolgimento del tema, salvo il riconoscimento di tempi aggiuntivi per quei candidati portatori di handicap cui sono stati concessi con la delibera del Consiglio Superiore della Magistratura dell'11 dicembre 2002. E' fatto assoluto divieto di introdurre nell'aula d'esame appunti manoscritti, libri, pubblicazioni di qualunque specie, borse, telefoni cellulari o altre apparecchiature radioelettriche. Non sono previsti servizi di guardaroba o deposito bagagli. Art. 4. Esclusione dal concorso Chi contravviene a qualsiasi norma stabilita per la disciplina degli esami sara' immediatamente escluso dal concorso. In particolare saranno esclusi dal concorso coloro che, successivamente alla dettatura delle tracce, saranno trovati in possesso di testi non consentiti o del materiale indicato nel terzo comma dell'articolo che precede. L'espulsione del candidato dopo la dettatura del tema, durante le prove scritte, equivale ad inidoneita'. Il Consiglio Superiore della Magistratura, sentito l'interessato, puo' escludere da uno o piu' concorsi successivi chi, durante le prove scritte di un concorso, sia stato espulso per comportamenti fraudolenti, diretti ad acquisire o ad utilizzare informazioni non consentite, o per comportamenti violenti che comunque abbiano turbato le operazioni del concorso. Art. 5. Eventuali modifiche del calendario delle prove scritte Nella Gazzetta Ufficiale - 4a serie speciale "Concorsi ed esami" - dell'11 gennaio 2003 si dara' comunicazione, con valore di notifica a tutti gli effetti, delle eventuali modificazioni del luogo e della data di svolgimento delle prove scritte e delle operazioni preliminari alle stesse, gia' fissate nei precedenti articoli 2 e 3. In assenza di modificazioni, da pubblicarsi con le modalita' predette, resta confermato quanto prescritto dal presente decreto. Art. 6. La pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica ha valore di notifica a tutti gli effetti sia per i candidati che accedono alle prove scritte all'esito della prova preliminare, sia per coloro che sono stati esonerati dalle stesse. Roma, 17 dicembre 2002 Il Ministro: Castelli Allegato A Elenco dei candidati, utilmente collocati nella graduatoria della prova preliminare, ammessi alle prove scritte del concorso a trecentocinquanta posti di uditore giudiziario indetto con decreto ministeriale 12 marzo 2002. ===================================================================== Seq. | Cognome Nome | Data Nascita ===================================================================== 1 |Abbritti Paolo |26/01/1978 2 |Accardo Sabrina |05/03/1973 3 |Accolla Francesca |11/09/1973 4 |Accorroni Elisabetta |19/12/1973 5 |Affinita Valeria |05/10/1977 6 |Affinito Antonio |03/12/1979 7 |Aghemo Alessandro |24/09/1974 8 |Agnello Maria |28/10/1967 9 |Agnino Francesco |09/01/1975 10 |Agoglia Regina |02/06/1969 11 |Aiello Maria |26/09/1971 12 |Albano Eleonora |24/08/1974 13 |Albano Federica |07/08/1974 14 |Albarano Domenico |13/10/1972 15 |Albarano Marilena |20/07/1974 16 |Alberti Claudia |18/06/1976 17 |Alcaro Laura |26/02/1976 18 |Alesci Beatrice |29/12/1974 19 |Alfano Daniela |12/08/1975 20 |Alfero Elena |07/02/1972 21 |Alfieri Emanuela |22/12/1973 22 |Alifano Enrica |31/01/1967 23 |Aliprandini Riccardo |16/10/1959 24 |Alois Raffaella |08/08/1974 25 |Altavilla Alessandra |09/02/1974 26 |Altomonte Ombretta |18/01/1976 27 |Alvino Gennaro |13/12/1966 28 |Amadio Valentina |10/08/1976 29 |Amato Alessandra |23/06/1964 30 |Amato Lucia Maria Catena |24/03/1969 31 |Amatori Francesca |03/04/1974 32 |Amico Francesco |31/07/1971 33 |Ammendola Daniela |24/08/1974 34 |Ammendola Stefano |27/10/1975 35 |Ammendolia Rosario |01/06/1970 36 |Amodeo Tiziana |20/11/1972 37 |Amorizzo Mariagiovanna |29/01/1977 38 |Amoroso Maria Cristina |14/10/1971 39 |Ampolilla Claudia |26/12/1976 40 |Andriulli Nicola |16/11/1968 41 |Anfossi Sofia |17/10/1970 42 |Anibaldi Delia |18/06/1969 43 |Annarumma Daniela |01/11/1974 44...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA