Sui volumi de la tribuna le soluzioni delle tracce per l'esame di avvocato ottima la prova fornita dai codici commentati a sostegno dei candidati

Autore:Edoardo Righetti
Pagine:347-348
 
ESTRATTO GRATUITO

Page 347

La giusta convinzione che sostiene i candidati avvocati durante lo svolgimento delle prove scritte, è che assuma fondamentale importanza, una volta esaminata la traccia e centrato il riferimento normativo che disciplina la fattispecie, riuscire a trovare una conferma giurisprudenziale alla propria intuizione, per poter poi serenamente concentrare la propria attenzione sullo stile e sulla fluidità della narrazione, a sostegno delle proprie argomentazioni.

A questo scopo, non sfugge a chi legge l'importanza degli unici strumenti ammessi alle prove, i codici commentati con la giurisprudenza.

Alla prova dei fatti, i prodotti editoriali che hanno dimostrato di meglio coniugare la prontezza degli aggiornamenti ad una struttura di ricerca diretta ad evidenziare le novità delle più recenti pronunce, possono senz'altro individuarsi nei prodotti editoriali de La Tribuna, ciò che ha trovato un'ulteriore conferma nell'ultimo concorso, sia in ordine alla prova scritta di diritto civile che di diritto penale.

In materia civile, la traccia maggiormente seguita dai candidati prendeva spunto da un contratto stipulato tra il Comune ed un soggetto privato, titolare di un camping, che si impegnava a fornire, per il tempo di due mesi e dietro un canone di locazione, un alloggio ad una famiglia di sfrattati.

In sostanza, la soluzione comunemente accettata riconosceva una responsabilità di ordine economico al Comune a favore del soggetto locatore nel caso in cui, alla scadenza dei due mesi, la famiglia non avesse liberato l'alloggio.

Ebbene, tale soluzione ha trovato il supporto giurisprudenziale nella sentenza della Corte di cassazione, n. 1150 del 20 gennaio 2005, relativa ad una particolare fattispecie di contratto atipico a favore di terzo, riconducibile al cosiddetto "contratto d'albergo", collocata sistematicamente nel Codice civile annotato con la giurisprudenza della collana «Tribuna Evoluzione», proprio a pagina 1469, tra le "ipotesi varie" di quella fattispecie contrattuale atipica.

In particolare, si sottolinea che il principio fondamentale si trovava "nerettato", per evidenziarne la portata e che, in calce alla massima, erano presenti dei collegamenti ad altre massime inerenti allo stesso tema. Allo stesso modo, sul Codice civile commentato con la giurisprudenza della collana «I Codici Commentati», la stessa sentenza veniva collocata con particolare attenzione alla specifica fattispecie di danni per ritardata restituzione, a pagina 1389...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA