DISPOSIZIONE 25 febbraio 2003 - Accertamento dei cambi delle valute estere per il mese di gennaio 2003, ai sensi dell'art. 76, comma 7 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE CENTRALE normativa e contenzioso

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, con il quale e' stato approvato il testo unico delle imposte sui redditi; Visto l'art. 76, comma 7, dello stesso testo unico, con il quale e' previsto che agli effetti delle norme del "Titolo I" che vi fanno riferimento il cambio delle valute estere in ciascun mese e' accertato, su conforme parere dell'Ufficio italiano cambi, con decreto del Ministro delle finanze; Visto il decreto direttoriale n. 1/6385/UDG del 5 agosto 1997, con il quale il Direttore centrale per gli affari giuridici e il contenzioso tributario e' stato delegato all'adozione, per ciascun mese, dei decreti di accertamento del cambio delle valute estere ai sensi dell'art. 76, comma 7, del testo unico delle imposte sui redditi; Visto il decreto del 28 dicembre 2000, registrato alla Corte dei conti il 29 dicembre 2000, al foglio 278, con il quale sono state attivate, a decorrere dal 1 gennaio 2001, le Agenzie fiscali; Visto il regolamento di amministrazione dell'Agenzia delle entrate ed in particolare l'art. 7, comma 1, che devolve ai direttori delle strutture di vertice centrale i poteri e le competenze, gia' attribuiti da norme di legge o di regolamento, ai direttori centrali del Dipartimento delle entrate; Tenuto conto che il 31 dicembre 1998 sono stati resi noti i tassi fissi di conversione delle valute degli 11 Paesi partecipanti all'Unione monetaria europea; Sentito l'Ufficio italiano cambi; Dispone

Art...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA