Tre domande senza risposta su corsi e ricorsi storici del diritto del lavoro e dei suoi giuristi

Autore:Antonio Loffredo
Pagine:99-114
RIEPILOGO

1. Un diritto "sociale" del lavoro? - 2. Il diritto sociale del lavoro è quello "collettivo"? - 3. Quale ruolo per i giuristi del lavoro? Una riflessione generazionale

 
ESTRATTO GRATUITO

Page 99

Antonio ¥offredo

re domande senza risposta su corsi e ricorsi storici

del diritto del lavoro e dei suoi giuristi

1. £n diritto “sociale” del lavoro?

©er affrontare la ¤uestione riguardante la ›rež sunta natura soŒiale del diritto del lavoro šo sŒelto di ›artire da un a››roŒŒio di ti›o storiŒo Œše mi è ›arso ¤uello Œše meglio ›otesse aiutare a Œa›ire le eventuali novità Œše Œi offre il ›resente e i ›ossiž bili sŒenari futuri– ¹uesta sŒelta non è frutto solo dell’insegnamento crociano seŒondo Œui ogni stož ria è sem›re storia Œontem›oranea ma si tratta sož ›rattutto di una tenta£ione metodologiŒa derivante dalla ›rofonda insoddisfa£ione Œon la ¤uale vivo il mio ra››orto Œon ¤uesto diritto del lavoro, Œše stento a riŒonosŒere Œome la materia a Œui mi ero a››assionato· in ¤uesta situa£ione Œaratteri££ata da ambigui sentimenti nei Œonfronti della disŒi›lina è forte la tenta£ione di rifugiarsi nella storia º²aeta 200”, •—», abbandonando il triste diritto ›ositivo– ¥a triste££a deriva anŒše dalla Œonsidera£ione ›er Œui s›ettava ›ro›rio al diritto del lavoro il Œom›iž to di fare da modello in base al ¤uale Œostruire un nuovo ti›o di soŒietà, un modelo para armar avrebž be detto Antonio BaÁlos ºBaÁlos 1””1», formando ›arte integrante del ‘na delle demoŒra£ie moderne ed, allora, il suo deŒlino riflette anŒše ¤uello delle

Page 100

Il Diritto Sociale del avoro

demoŒra£ie in Œui esso o›era e delle ostitu£ioni Œše le šanno tenute vive ed unite–

¥’o›£ione di metodo deriva, infine, anŒše dal tiž more ›rovoŒato da un futuro deŒlinato sen£a memož ria· infatti, alla Œostru£ione del futuro diritto del laž voro viene Œollegato s›esso l’obiettivo della sua “moderni££a£ione”, termine anŒor ›iù in¤uietante, visto Œše diversi disŒutibili ›rogetti o riforme ºsia na£ionali sia Œomunitarie» del diritto del lavoro diž Œšiarano di tendere ad una sua modernizzazione ºdal ¥ibro ‘erde dell’U al Žollegato lavoro italiano»– Una loro analisi Œše vada oltre le mere diŒšiara£ioni d’intenti sembra dimostrare inveŒe Œše esse, an£iŒšé moderni££are, ›untano a raggiungere obiettivi Œaž ratteristiŒi del diritto del lavoro dei ›rimi deŒenni del ÀÀ seŒolo–

’el titolo del seminario è Œontenuta una sorta di ›rovoŒa£ione, in ¤uanto si dà ›er sŒontato Œše il diritto del lavoro sia un diritto ontologiŒamente soŒiale· ovvero Œše il diritto del lavoro si debba inž ter›retare sempre Œome un diritto ›rogressista– Al di là dell’ambigua no£ione di ›rogresso, la ris›osta afž fermativa a tale im›liŒita domanda mi era sembrata in un ›rimo momento la ›iù ovvia· ›oi mi sono reso Œonto Œše l’aggettiva£ione era meno banale di ¤uanž to Œredessi ¤uando mi è stato Œšiesto da Œollegši della materia se il seminario avesse Œome oggetto il diritto Œomunitario–

¥’e¤uivoŒo nasŒe evidentemente dal fatto Œše il diritto Œomunitario del lavoro viene Œšiamato anŒše diritto soŒiale Œomunitario a Œausa delle influen£e Œulturali˜terminologiŒše di altri ordinamenti euž

100

Page 101

Antonio ¥offredo

ro›ei· tuttavia, esso mi ša offerto l’oŒŒasione ›er domandarmi se il diritto del lavoro Œomunitario sia nato ›iù Œšiaramente Œome un diritto soŒiale, dož vendosi Œontra››orre sin dall’ini£io ad un diritto dei merŒati originario e dominante, mentre magari ¤uelž lo na£ionale no–

©remesso Œše la brevissima vita del diritto Œomuž nitario ›uò far ritenere Œše anŒše in ¤uesto Œaso il termine soŒiale ŒostituisŒa una aggettiva£ione ›iutž tosto ›esante, allo stesso modo, se ›er soŒiale si inž tende un diritto Œše si ›one Œome argine agli interesž si del Œa›itale in favore di ¤uelli delle ›ersone Œše ›restano il lavoro, allora lo sguardo storiŒo ›resŒelto induŒe a ›ensare Œše il diritto del lavoro na£ionale ºe non solo ¤uello italiano» abbia sem›re avuto una natura fondamentalmente Œom›romissoria e ›erŒiò anŒše ad esso sia molto diffiŒile a››untare in ›etž to una medaglia Œon un attributo Œosì im›egnativo– Solo a titolo di esem›io si ›uò riŒordare Œše anŒše le ›rime regolamenta£ioni di un diritto del lavoro molto Œelebrato, ¤uale ¤uello tedesŒo di ini£io seŒož lo sŒorso, šanno svolto la fun£ione di legittimare il ›otere di un uomo libero su un altro, ovvero ¤uello datoriale di ra£ionali££are e organi££are i fattori delž la ›rodu£ione º‘ardaro 1”—”, 24•», non Œertamente ¤uello di limitarlo–

l diritto del lavoro nasŒe, ›ertanto, Œon un ruolo Œertamente ›olitiŒo ma anŒše ambivalente, ovvero ›er dare voŒe al lavoro ma anŒše ›er non fargliela al£are tro››o º omagnoli 1””™, 21»– ‘el resto, sia la letteratura giuslavoristiŒa “realista” sia ¤uella “dogž matiŒa” º‘ardaro 1”—”, 2³2 ss–», ›ur a››arentemenž

Page 102

Il Diritto Sociale del avoro

te neutre, nasŒondono una Œšiara idea di ›olitiŒa del diritto, sulle ¤uali tornerò in ŒonŒlusione–

©er il momento è suffiŒiente notare Œome la Œrisi dello Stato SoŒiale degli ultimi trenta anni Œi abbia ›ortato verso un dominio inŒontrastato di un “›resunto realismo” della dottrina e della Œultura giuridiŒa in genere Œše, in nome del merŒato, sta allontanando la materia dalla s›inta Œše ne ša Œaratž teri££ato il ›eriodo ›ostžŒostitu£ionale– l diritto del lavoro re›ubbliŒano, infatti, almeno fino alla metà degli anni ’—0 aveva svilu››ato un deŒiso im›ulso ›rogressista ed egualitario Œše, ›erò, lo aveva ›ortaž to ad a››rontare una tutela ›ensata ›revalentemente ›er un lavoratore masŒšio, assunto a tem›o ›ieno ed indeterminato da un’a£ienda mediožgrande del Œentro˜nord, dimentiŒando ed esŒludendo dalla sua ›rote£ione fette enormi della ›o›ola£ione– ‘el rež sto, nonostante ¤uanto viene sostenuto dalla retoriŒa federalista strari›ante, vivere in alŒuni territori del nostro ›aese ša da sem›re Œom›ortato anŒše diffež ren£e di tutele, Œon buona ›aŒe del dibattito sulle gabbie salariali di ¤ualŒše deŒennio fa–

¥a dire£ione egualitarista non si ›uò dire, ¤uinž di, Œše sia stata ›resente in modo uniforme ›er tutte le lavoratriŒi ed i lavoratori ed in ogni fase storiŒa del diritto del lavoro, la Œui evolu£ione ºŒome ¤uella della storia in generale, arr 1”³³, 11• ss–» non ›uò ›erŒiò essere inter›retata Œome una storia di ›rogresž so· non a Œaso, Umberto omagnoli individua nelle miŒrodisŒontinuità il tratto ŒaratteristiŒo dell’evoluž £ione storiŒa della disŒi›lina º omagnoli 1””™, 22»– ¥e sue origini, in talia, indiŒa...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA