COMUNICATO - Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle istituzioni e degli enti di ricerca e sperimentazione per il quadriennio normativo 2006-2009 ed il biennio economico 2006-2007. (09A06020)

 
ESTRATTO GRATUITO

Il giorno 13 maggio 2009 alle ore 9, presso la sede dell'ARAN, ha avuto luogo l'incontro tra:

l'ARAN nella persona del Presidente avv. Massimo Massella Ducci Teri;..................... (firmato) ed i rappresentanti delle seguenti Confederazioni e Organizzazioni sindacali:

per le Confederazioni Sindacali:

CGIL........................ (firmato)

CISL........................ (firmato)

UIL..........................(firmato)

RDB CUB...................... (firmato)

CIDA..........................(firmato per le OO.SS. di categoria:

FLC/CGIL......................(firmato)

CISLFIR.......................(firmato)

UILPA........................ (firmato)

USI-RDB/RICERCA ............. (firmato)

ANPRI......................... (firmato)

Al termine della riunione le parti hanno sottoscritto l'allegato Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle istituzioni e degli enti di ricerca e sperimentazione per il quadriennio normativo 2006-2009 ed il biennio economico 2006-2007.

Allegato

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO RELATIVO AL PERSONALE DEL

COMPARTO DELLE ISTITUZIONI E DEGLI ENTI DI RICERCA E

SPERIMENTAZIONE PER IL QUADRIENNIO NORMATIVO 2006-2009 ED IL

BIENNIO ECONOMICO 2006-2007

Art. 1.

Campo di applicazione

  1. Il presente CCNL si applica a tutto il personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato, esclusi i dirigenti amministrativi, dipendente dalle amministrazioni del comparto di cui all'art. 6 del CCNQ sulla definizione dei comparti di contrattazione collettiva stipulato l'11 giugno 2007.

  2. Al personale del comparto soggetto a processi di mobilita' in conseguenza della soppressione, fusione, scorporo, trasformazione e riordino, ivi compresi i processi di privatizzazione, si applica il presente contratto sino alla data dell'inquadramento definitivo nella nuova amministrazione o ente pubblico o privato, data dalla quale decorre il contratto vigente nel comparto o ente o istituzione di destinazione.

  3. Il riferimento alle istituzioni ed enti di ricerca e sperimentazione di cui al comma 1 e' riportato nel testo del presente contratto come «Enti».

    Art. 2.

    Durata, decorrenza, tempi e procedure di applicazione del contratto

  4. Il presente contratto concerne il periodo dal 1° gennaio 2006 al 31 dicembre 2009 per la parte normativa ed e' valido dal 1° gennaio 2006 al 31 dicembre 2007 per la parte economica.

  5. Gli effetti giuridici decorrono dalla data di stipulazione del presente CCNL, salvo diversa indicazione nel corpo del contratto medesimo. La stipula s'intende avvenuta al momento della sottoscrizione da parte dei soggetti negoziali, a seguito del perfezionamento delle procedure di cui agli art. 47 del decreto legislativo n. 165/2001.

  6. Gli istituti a contenuto economico e normativo con carattere vincolato e automatico sono applicati dagli Enti destinatari entro trenta giorni dalla data di stipula di cui al comma 2, fermo restando quanto previsto dall'art. 48, comma 3, del decreto legislativo n.165/2001.

  7. Il presente contratto, alla scadenza, si rinnova tacitamente di anno in anno qualora non ne sia data disdetta da una delle parti, con lettera raccomandata, almeno tre mesi prima di ogni singola scadenza. Le disposizioni contrattuali rimangono in vigore fino a quando non siano sostituite dal successivo contratto collettivo.

  8. Per evitare periodi di vacanza contrattuale, le piattaforme sono presentate tre mesi prima della scadenza del contratto. Durante tale periodo e per il primo mese successivo alla scadenza del contratto, le parti negoziali non assumono iniziative unilaterali ne' procedono ad azioni conflittuali.

    PERSONALE DAL IV AL IX LIVELLO

    Art. 3.

    Accesso ai livelli di base: progressione tra profili

  9. Gli Enti prevederanno, per una sola volta, con le modalita' definite nei propri ordinamenti e nell'ambito dei posti disponibili a seguito della programmazione triennale del fabbisogno per l'accesso al livello di base di ciascun profilo dal IV allo VIII, l'espletamento di procedure selettive interne riservate al personale dipendente del profilo immediatamente inferiore, in possesso del titolo di studio richiesto per l'accesso dall'esterno o in possesso del titolo di studio immediatamente inferiore. I posti destinati alla presente procedura sono contenuti nel limite del 50% della disponibilita' complessiva.

  10. I dipendenti inquadrati nel profilo immediatamente superiore a seguito delle procedure selettive indette ai sensi del presente articolo e con le modalita' previste dall'art. 52, comma 3, del CCNL del 21 febbraio 2002, non sono soggetti al periodo di prova.

    Art. 4.

    Opportunita' di sviluppo professionale per il personale

  11. Al testo dell'art. 8 del CCNL sottoscritto il 7 aprile 2006, quadriennio 2002-2005, sono apportate le seguenti modifiche:

    a) per le progressioni i cui effetti decorrono successivamente al 31 dicembre 2009, il comma 1 e' cosi' sostituito:

    1. Le anzianita' di servizio di cui all'art. 13, comma 3, lettera b), del decreto del Presidente della Repubblica n. 171/1991 sono ricondotte rispettivamente ad anni quattro e tre

    ;

    b) il comma 3 e' sostituito dal seguente comma:

    3. Le progressioni economiche di cui all'art. 53 comma 2, del CCNL 21 febbraio 2002 si realizzano mediante l'attribuzione di tre successive posizioni economiche, ciascuna delle quali conseguente a distinta procedura selettiva attuata secondo i criteri indicati nei successivi commi. Ai fini della partecipazione alla procedura selettiva per l'attribuzione delle posizioni economiche, gli interessati debbono aver maturato un'anzianita' di servizio di quattro anni nel livello di appartenenza o nella posizione economica inferiore. La tabella di cui al comma 1...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA