DIRETTIVA 18 maggio 2011 - Programmazione di specifiche ulteriori risorse del PON Ricerca e Competitivita'' 2007-2013. (Prot. n. 253/Ric.). (11A06969)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE

DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

Visto il Programma operativo nazionale «Ricerca e competitivita'» 2007-2013 per le regioni convergenza (di seguito PON R & C) adottato con decisione CE (2007)6882 della Commissione europea del 21 dicembre 2007 (CCI: 20071T161PO006) e cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e dal Fondo di rotazione (FdR) per l'attuazione delle politiche comunitarie e art. 5 della legge 16 aprile 1987, n. 183 e successive modifiche ed integrazioni;

Visto che lo stesso PON R & C contempla un percorso attuativo degli interventi programmati fondato prioritariamente sulla stipula di appositi accordi di programma quadro (di seguito APQ) o l'attivazione di altri strumenti della governance multilivello;

Visto il Protocollo d'intesa (di seguito Protocollo), siglato in data 25 giugno 2009, tra il Ministro dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca ed i Presidenti delle regioni della convergenza, per l'attuazione del PON R & C;

Visto in particolare l'art. 4 del predetto Protocollo nel quale e' previsto che «... il MIUR, Autorita' di gestione del PON, costituisce nell'ambito del Comitato di sorveglianza un tavolo tecnico per l'attuazione del protocollo partecipato dal Ministero dello sviluppo economico (MiSE) in qualita' di organismo intermedio del PON R & C e dai rappresentanti delle rispettive amministrazioni regionali e centrali interessate all'attuazione del presente Protocollo»;

Visti gli APQ sottoscritti il 31 luglio 2009 tra il MIUR, il Ministero dello sviluppo economico (MiSE) e le regioni Calabria, Campania e Puglia, e quello sottoscritto in data 8 ottobre 2009 tra il MIUR, il MiSE e la regione siciliana, nonche' gli ambiti/settori prioritari, le linee di intervento e gli strumenti operativi in essi richiamati;

Visto l'art. 2 del predetto Protocollo che prevede la possibilita' che «con successivo aggiornamento del Protocollo d'intesa, tenuto conto dell'andamento delle iniziative avviate e dei risultati conseguiti anche nell'ambito dei POR, nonche' delle azioni integrate per lo sviluppo sostenibile e la diffusione della societa' dell'informazione, da realizzare, di concerto con le altre amministrazioni centrali e regionali coinvolte, si dara' luogo alla programmazione delle residue risorse disponibili del PON R & C»;

Visto l'art. 93 del regolamento (CE) 1083/2006 e successive modifiche ed integrazioni che impone alle Autorita' nazionali il raggiungimento, per ogni anno, di precisi obiettivi di spesa (cosiddetta regola del N+2), pena il disimpegno automatico delle risorse non spese;

Vista la delibera CIPE n. 1 dell'11 gennaio 2011, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 80 del 7 aprile 2011, che, al fine di evitare l'applicazione della predetta regola N+2, fissa anche dei precisi obiettivi, in termini di impegni giuridicamente vincolanti, da raggiungere a131 maggio 2011;

Visto il documento «Iniziative di accelerazione e riprogrammazione dei programmi comunitari 2007-2013» elaborato dal Dipartimento delle politiche di sviluppo e approvato dal Comitato nazionale per il coordinamento e la sorveglianza della politica regionale unitaria nella riunione del 30 marzo 2011 contenente gli strumenti e le iniziative programmate per raggiungere...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA