Sentenza Nº 57149 della Corte Suprema di Cassazione, 21-12-2017

Data di Resoluzione:21 Dicembre 2017
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
Mbaye Massagui, nato a Longa (Senegal) il 6 luglio 1967, elettivamente
domiciliato in Catania, via Antonino di Sangiuliano n. 130, contro la sentenza del
27.5.2016 della Corte di Appello di Catania;
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere dott. Pierluigi Cianfrocca;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Generale
dott. Roberto Aniello, che ha concluso per l'inammissibilità del ricorso.
RITENUTO IN FATTO E CONSIDERATO IN DIRITTO
1.
La Corte di Appello di Catania, in riforma della sentenza del Tribunale,
che aveva assolto Mbaye Massagui dai delitti di cui agli artt. 648 cod. pen. e 474
cod. pen. (a lui ascritti per aver acquistato o ricevuto, consapevole della loro
illecita provenienza, sei paia di scarpe recanti marchi contraffatti o alterati ed
averli detenuti per la vendita) perché il fatto non sussiste, aveva dal canto suo
assolto l'imputato ritenendo la particolare tenuità del fatto; a tal fine aveva
valorizzato non soltanto l'esiguità del numero di capi contraffatti detenuti dal
Mbaye ma, per altro verso, il carattere grossolano della contraffazione e, di
conseguenza, l'esiguità della offesa arrecata all'interesse giuridico tutelato dalle
norme incriminatrici in esame.
2.
ricorre per Cassazione, tramite il suo difensore, M'Baye Massagui
denunziando l'erronea applicazione della legge penale e la illogicità della
motivazione della Corte di Appello che, partendo dalla sostanziale condivisione
dell'assunto del Tribunale, era tuttavia pervenuta all'assoluzione sul rilievo della
Penale Sent. Sez. 2 Num. 57149 Anno 2017
Presidente: GALLO DOMENICO
Relatore: CIANFROCCA PIERLUIGI
Data Udienza: 05/12/2017
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA