Sentenza Nº 53208 della Corte Suprema di Cassazione, 22-11-2017

Data di Resoluzione:22 Novembre 2017
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
LONGO GIORGIO MARIO LUIGI nato il 24/04/1954 a Milano
avverso la sentenza del 28/10/2016 della Corte d'Appello di Milano
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere Sergio Di Paola
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Perla
Lori, che ha concluso chiedendo dichiararsi inammissibile il ricorso;
udito il difensore, Avv. Luca Gizzi, in sostituzione dell'Avv. Gianluca Varraso,
che ha concluso riportandosi ai motivi di ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1.
Con la sentenza della Corte d'Appello di Milano del 28 ottobre 2016, in
parziale riforma della sentenza di
primo grado (per l'intervenuta
depenalizzazione del contestato delitto di falsità in scrittura privata), Longo
Giorgio Mario Luigi è stato condannato alla pena di mesi 4 di reclusione e C 300
di multa, per il delitto di appropriazione indebita aggravata, con la concessione
del beneficio della sospensione condizionale della pena.
2.
I fatti oggetto del giudizio riguardavano l'esecuzione di operazioni
bancarie eseguite dall'imputato sui conti intestati a Di Lernia Lucrezia, in forza di
delega che la donna, legata da sentimenti di amicizia e fiducia nei confronti del
Penale Sent. Sez. 2 Num. 53208 Anno 2017
Presidente: DAVIGO PIERCAMILLO
Relatore: DI PAOLA SERGIO
Data Udienza: 08/11/2017
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA